Tiscali rilascia le ultime informazioni finanziarie: indebitamento finanziario a 174 milioni di euro


Tiscali, in ottemperanza alla richiesta di Consob, ha rilasciato delle informazioni finanziarie sul Gruppo, aggiornate al 31 Agosto 2018. I risultati si concentrano sulla situazione debitoria della società.

Tiscali ha separato, nel rendiconto presentato, le componenti debitorie a breve termine da quelle a medio o lungo termine, riclassificando la quota del debito Senior Loan e del Sale e lease back di Sa Illetta.

Dai dati presentati si nota come, al 31 Agosto 2018, il Gruppo disponga di una liquidità, di cassa e depositi bancari, pari a 2.956.000 euro. L’indebitamento finanziario, considerando debiti bancari correnti, parte corrente dell’indebitamento non corrente e altri debiti finanziari correnti, ammonta a quota 171.195.000 euro.

Aggiungendo a tale somma l’indebitamento finanziario non corrente, la posizione finanziaria netta dell’operatore si attesta a quota 174.819.000 euro, in lieve diminuzione rispetto al periodo precedente.

   

La società ha inoltre ricordato di aver provveduto a chiedere una moratoria sui pagamenti dovuti agli istituti di credito interpellati per il rifinanziamento del debito senior nel mese di Giugno del 2016. Inoltre, alla luce del nuovo Piano 2018-2021, l’azienda sta meditando di sottoporre “una nuova ipotesi di manovra finanziaria che prevede una complessiva ristrutturazione dell’indebitamento senior”.

Tiscali ha anche chiesto al Pool Leasing di ristrutturare il piano di ammortamento complessivo del debito per il leasing relativo all’immobile di Sa Illetta.

Tiscali indebitamento

La sede di Tiscali di Sa Illetta.

Concentrandosi poi su altri aspetti relativi alla sua posizione debitoria, la società dichiara che non sono presenti attualmente sospensioni dei rapporti di fornitura tali da pregiudicare l’ordinario svolgimento dell’attività aziendale. I solleciti di pagamento ammontano a 18,2 milioni di euro, e il residuo non pagato a 12,5 milioni di euro.

In termini di posizioni debitorie scadute, al 31 Agosto 2018, l’ammontare è di 69,1 milioni di Euro. I debiti finanziari scaduti sono pari a circa 31 milioni di Euro e quelli tributari a 13 milioni di euro. Per finire, Tiscali segnala debiti scaduti di natura previdenziale verso i dipendenti per una somma pari a circa 1,7 milioni di euro.

Come anticipato, i dati fin qui presentati sono aggiornati al 31 Agosto 2018, ovvero un mese dopo la firma dell’accordo con Fastweb.

Con tale accordo, Fastweb otterrà la licenza per 40 MHz nella banda 3.5 Ghz ed il ramo di azienda Fixed Wireless Access (FWA) di Tiscali, contenente infrastrutture FWA e 34 FTE.

Tiscali, invece, avrà completo accesso all’infrastruttura di rete basata sulla fibra di Fastweb e all’infrastruttura FWA oggetto dell’acquisizione, proseguendo con la fornitura di servizi LTE FWA ai clienti che si trovano in aree di profondo digital divide. Inoltre, l’operatore avrà la possibilità di incrementare la copertura di rete fissa, passando da otto a diciotto milioni di famiglie, con una sensibile riduzione dei costi.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.