Bruxelles vicino al via libera per l’acquisizione del 100% di Wind Tre da parte di CK Hutchison


La Commissione Europea di Bruxelles sembrerebbe pronta a dare il via libera per l’effettiva acquisizione, da parte di CK Hutchison, della quota di Veon. L’azienda cinese è quindi ormai prossima a raggiungere il 100% del controllo effettivo di Wind Tre.

È quanto riportato da Reuters, che cita fonti vicine alla vicenda.

L’accordo era stato annunciato i primi giorni di Luglio 2018 sul sito ufficiale di Wind Tre. Il 50% del capitale in mano a Veon rappresentava una quota pari a circa 2,45 miliardi di euro, e la transazione, stando al comunicato ufficiale, consentirebbe a CK Hutchison di continuare a sviluppare delle forti sinergie scaturite dall’integrazione e dalla combinazione strategica dei due marchi.

Bruxelles Wind Tre CK Hutchison

Stando a quanto riportato, la delicata decisione di Bruxelles, che sarebbe dovuta pervenire entro il terzo trimestre dell’anno, è stata presa osservando anche le conseguenze per Iliad, il nuovo quarto operatore del mercato italiano.

Si ricorda infatti che il 1° Settembre 2016 la Commissione Europea aveva approvato, ai sensi del regolamento UE sulle concentrazioni, la proposta sulla Joint Venture tra CK Hutchison (3Italia) e Vimpelcom (Wind) e l’ingresso del nuovo operatore Iliad in Italia.

Erano quindi stati ceduti al gruppo Iliad (Free Mobile) alcuni asset italiani, vale a dire frequenze e torri.

telefoniamobile2017_it

Il nuovo cambiamento dell’assetto societario per Wind Tre è stato quindi osservato dalla Commissione Europea anche dalla prospettiva di Iliad. Tuttavia, CK Hutchison sembrerebbe aver ribadito gli impegni nei confronti di Iliad, permettendo alla Commissione Europea di dare il suo via libera e garantendosi quindi il pieno controllo su Wind Tre.

Con questa acquisizione ormai prossima, CK Hutchison aveva dichiarato di attendersi un serio incremento dell’EPS, vale a dire gli utili per azione. Canning Fok, il Co-Managing Director della società cinese, aveva commentato affermando che l’acquisizione garantirà la piattaforma migliore per aumentare il valore per tutti gli shareholders. Fok aveva poi confermato l’interesse della società nel continuo investimento e sviluppo in Italia, dopo oltre quindici anni di leadership digitale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.