Poste Italiane: PosteMobile S.p.A. assumerà la denominazione di PostePay S.p.A.


Con una lettera inviata ai suoi clienti, Poste Italiane annuncia di aver deciso di evolvere la propria organizzazione attraverso un processo di concentrazione delle competenze in un’unica società.

L’intento è quello di “offrire prodotti e servizi ancora più evoluti” per soddisfare le esigenze della clientela. L’iniziativa, che è stata autorizzata dalla Banca d’Italia, prevede infatti il trasferimento a partire dall’1 Ottobre 2018, del ramo d’azienda di BancoPosta nel settore dei pagamenti a PosteMobile S.p.A., società interamente posseduta da Poste Italiane.

PosteMobile S.p.A. assumerà la denominazione di PostePay S.p.A. ed eserciterà anche l’attività di prestazione di servizi di pagamento in veste di Istituto di Moneta Elettronica, grazie alla costituzione di un patrimonio destinato.

Si ricorda che già in data 25 Gennaio 2018, Poste Italiane aveva ufficializzato con una comunicazione l’intenzione di avviare un iter di costituzione di un istituto di moneta elettronica. Il Consiglio di Amministrazione aveva approvato lo svincolo di beni e rapporti giuridici dal Patrimonio di Bancoposta, per farli confluire in un apposito patrimonio dedicato alla monetica e ai servizi di pagamento, all’interno della società controllata PosteMobile.

   

Per questa ragione, quindi, il titolare del contratto relativo alle carte PostePay sarà PostePay S.p.A. – Patrimonio destinato IMEL, che sostituirà Poste Italiane S.p.A. – Patrimonio Bancoposta.

PostePay S.p.A. Poste Italiane

Il rapporto proseguirà comunque senza alcuna interruzione e alle stesse condizioni economiche e contrattuali. Inoltre, la carta resterà operativa, permettendo ai clienti di effettuare prelievi, pagamenti e ricariche presso qualsiasi Ufficio Postale e ATM, effettuare acquisti online e presso gli esercenti convenzionati e beneficiare di tutti i vantaggi del programma “Sconti”, mentenendo quanto già accomulato.

In materia di trattamento dei dati personali, Poste Italiane e PostePay S.p.A. opereranno in qualità di contitolari ai sensi dell’articolo 26 del nuovo Regolamento sulla protezione dei dati personali.

Infine, come MondoMobileWeb aveva anticipato, si ricorda che dal 1° Ottobre 2018 il servizio SIMply BancoPosta non sarà più disponibile, in quanto la maggiori parte delle operazioni incluse in tale servizio saranno svolte attraverso l’App Postepay, che consente di gestire la propria carta prepagata direttamente dal proprio smartphone.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.