iliadTelecomunicazioni

Moody’s pubblica un report sull’impatto di Iliad nel mercato italiano: difficile raggiungere il 10% di market share

Moody’s, società americana specializzata su analisi e ricerche finanziarie, ha pubblicato oggi, 18 Luglio 2018, un report in cui si analizza l’impatto di Iliad nel mercato delle telecomunicazioni in Italia.

Stando all’analisi effettuata, l’arrivo di Iliad ha contribuito e contribuirà ad aumentare la pressione competitiva, portando a una contrazione degli utili degli altri tre operatori pari a circa il 4/6% annuale in media, per i prossimi due anni.

Nel report si osserva che gli operatori hanno ridotto in maniera significativa i prezzi di alcune offerte, avviando anche delle promozioni più competitive che in passato, prevalentemente rivolte a fornire agli utenti un quantitativo di Giga paragonabile a quelli di Iliad.

Moody's Iliad

Secondo Laura Perez, Vice Presidente di Moody’s, queste strategie potrebbero aumentare il rischio di una guerra dei prezzi. Inoltre, aggiunge, gli operatori che si concentrano nei segmenti low-cost saranno probabilmente quelli più colpiti da questa forte competizione, mentre i colossi TIM e Vodafone sarebbero meno danneggiati, proprio per la posizione di rilievo che da tempo occupano nel mercato italiano.

Il report suggerisce anche un probabile crollo da parte di Wind Tre, con ricavi in contrazione dell’8/9% annuo, mentre TIM e Vodafone subirebbero una perdita del 4/5% annuo.

Esposte queste prospettive, Moody’s ritiene che comunque l’impatto di Iliad in Italia non potrà essere paragonato alla rivoluzione avvenuta in Francia. Infatti, anche gli operatori definiti dal report “low-cost” come Kena Mobile e Ho. Mobile stanno offrendo un quantitativo di Giga abbastanza elevato con prezzi e costi di attivazione non troppo dissimili da quelli di Iliad.

Per questo motivo, la società si attende per Iliad un market share del 5% o 7% entro il 2020. Superare il 10%, invece, sembrerebbe una sfida molto complicata. A contrastare Iliad in Italia potrebbe essere infatti la notevole differenziazione dei brand e delle offerte e la convergenza mobile-fisso.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi articoli di MondoMobileWeb è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Altre Notizie

Back to top button