TlcWindTre

I sindacati dei lavoratori contro Wind Tre per la mancata assegnazione del Premio di Risultato del 2017

In data 23 Marzo 2018 le segreterie nazionali e territoriali del Sindacato Lavoratori Comunicazione CGIL, della Federazione Informazione Spettacolo e Telecomunicazioni CISL e dell’Unione Italiana Lavoratori della Comunicazione UIL, si sono incontrate con Wind Tre per discutere circa il Premio di Risultato per l’anno 2017.

L’azienda ha riferito alle organizzazioni sindacali che il risultato relativo al bilancio del 2017 si è attestato a quota 90.75%, mentre l’accordo prevedeva l’erogazione del Premio di Risultato per il triennio 2017-2019 solo nel caso in cui la percentuale fosse stata pari o superiore al 96%.

Nonostante l’andamento dell’EBITDA (il reddito derivante dalla sola gestione operativa dell’azienda) sia positivo, con una crescita dell’1.2% rispetto all’anno precedente, il target prefissato non può dirsi raggiunto perché la crescita non ha soddisfatto gli obiettivi imposti.

Tuttavia, l’azienda ha riconosciuto gli sforzi dei lavoratori in un anno tanto delicato, protagonista  della fusione tra i due operatori, dei primi passi per il testing del 5G, dell’incremento di concorrenza nel settore mobile e della minaccia del quarto operatore. Per questo motivo, Wind Tre ha deciso di concedere un riconoscimento economico da erogare una tantum, e quindi a tassazione piena. L’erogazione sostitutiva sarà pari a 350 euro per i lavoratori di terzo livello, 400 euro per i lavoratori di quarto livello, 450 per il quinto livello, 500 per il sesto livello e 550 per il settimo livello. Si tratta di somme pari a circa la metà del Premio di Risultato che gli impiegati si aspettavano per l’anno 2017.

Nonostante ciò, le segreterie hanno criticato le modalità comunicative di WindTre, che non avrebbe convocato in tempo il Comitato, rinunciando alla possibilità di avviare eventuali azioni correttive. A ciò si aggiunge il problema della sensibile riduzione degli organici scaturita dalla fusione, che ha portato le organizzazioni a ritenere insufficiente l’ammontare stabilito da Wind Tre.

Per questi motivi, le segreterie hanno deciso di chiedere una modifica dell’accordo per il Premio di Risultato, così da renderlo credibilmente raggiungibile per il 2018 e il 2019.

Inoltre, le organizzazioni sindacali hanno sollecitato l’incontro triangolare con Wind Tre e Comdata e hanno chiesto che i lavoratori trasferiti in Comdata per via della cessione del ramo aziendale, ricevano l’erogazione sostitutiva per il primo semestre del 2017.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close