IoT: V-Bag, arriva la parola fine ai furti di borse, valigie e zaini?


V-Bag è un altro prodotto lanciato nel campo dell’IoT con il quale la nota azienda britannica vuole contribuire al cambiamento del modo di vivere delle persone, a lavoro, a casa e nel tempo libero. Serve per avere costantemente sotto controllo borse, portadocumenti, zaini e bagagli cosi da evitare spiacevoli sorprese. 

Il MOVETRACK di Alcatel non è altro che un tracker utile per ridurre il rischio di furti e smarrimenti che offre la possibilità, cosi come il V-Pet, di impostare una o più aree entro le quali la borsa, lo zaino o qualsiasi altro oggetto può essere spostato. E nel caso in cui le aree limite dovessero essere oltrepassate l’utente riceverebbe degli alert nello smartphone che lo avviserebbero dell’accaduto.

V-Bag costa 59 euro e prevede un costo fisso di 3 euro da pagare ogni 28 giorni che verrà addebitato in fattura o su credito residuo.

 

   

Caratteristiche principali:

  • Batteria agli ioni di litio da 460 milliamper-ora con durata di carica fino a 3 giorni di utilizzo attivo o 4 di stand by.
  • Dimensioni compatte: 42 × 42 × 16.3 mm e peso minimo di 33 grammi, allo scopo di rendere il dispositivo poco appariscente;
  • impermeabile.
  • Aggancio resistente: ciò permette di attaccarlo a qualunque borsa.

Per l’utilizzo sono necessari: l’applicazione MOVETRACK scaricabile dall’App store di Apple o da Google Play Store e la V-Sim per connettersi alla rete.

V-Bag by Vodafone è inizialmente disponibile solo per i clienti mobili di Vodafone Italia, e possono usufruirne sia coloro che hanno una ricaricabile sia i possessori di abbonamento. Al momento non è disponibile per i clienti con contratto business, clienti di rete fissa e clienti senza contratto Vodafone mobile.

Può essere utilizzato in 32 paesi: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica di Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. Non sono previsti costi aggiuntivi di roaming.






 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus