Reti e FrequenzeWindTre

Wind Tre a Bolzano: accolto appello contro alcuni residenti per l’antenna nel Cuneo Verde di Gries

Wind Tre ha visto accolto un appello contro alcuni cittadini di Bolzano per la riforma di una sentenza con cui il TRGA, Sezione Autonoma di Bolzano, aveva accolto il ricorso di alcuni proprietari o residenti di immobili siti nell’area del cosiddetto Cuneo Verde di Gries.

Quest’area rientra nella zona corografica “paesaggio di particolare tutela” e il Tribunale Regionale Giustizia Amministrativa di Trento aveva condannato, dopo il primo ricorso, Wind Tre e l’Amministrazione Comunale a rifondere le spese di causa ai ricorrenti, annullando gli atti che permettevano all’operatore (all’epoca dei fatti Wind, trattandosi di una vicenda iniziata nel 2014) di costruire la sua stazione radio base.

Il Consiglio di Stato a cui si è appellato Wind Tre ha riesaminato il contesto della richiesta d’istallazione nell’area e la vicenda ha visto partecipare sei dei sessantuno ricorrenti (prevalentemente residenti) che avevano preso parte al ricorso di primo grado.

Anche il Comune di Bolzano e la Provincia autonoma di Bolzano si sono costituiti in giudizio chiedendo l’accoglimento dell’appello proposto dall’operatore.

Il Consiglio di Stato ha accolto l’appello di Wind Tre perché la previsione regolamentare annoverava, tra le zone di installazione condizionata, solo gli immobili e le aree inseriti in zone di rispetto paesaggistico, e non le zone agricole di interesse paesaggistico.

Dunque il Cuneo Verde di Gries, diversamente da quanto evidenziato dal Tribunale Amministrativo in primo grado, non poteva essere considerato una zona tale da richiedere a Wind Tre di provare previamente di non poter fornire copertura in un’altra zona, come sostenevano invece i residenti.

WindTre Cellnex

Inoltre, l’Amministrazione Comunale aveva già deliberato di stipulare una concessione-contratto per l’uso di parte del terreno di proprietà comunale già prima rispetto alla data di rilascio dell’autorizzazione contestata dai residenti.

Per queste ragioni, Wind Tre ha visto accolto il suo appello e la sentenza di primo grado è stata riformata respingendo il ricorso iniziale dei residenti contro il diritto di installazione di una stazione radio base nell’area, in cui sono da tempo presenti anche antenne di altri operatori.

Si segnala che il Consiglio di Stato ha anche pronunciato negli scorsi giorni una sentenza su un caso di negata installazione nel Comune di Stefanaconi, a Vibo Valentia, rigettando integralmente l’appello del Comune contro Wind Tre in seguito a una domanda di installazione non accolta.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button