Reti e Frequenze

Intred: nuovo accordo triennale con TIM per i diritti d’uso di fibra ottica spenta

Intred ha stipulato un altro accordo con TIM, di durata triennale, per acquisire il diritto d’uso di fibra ottica spenta utilizzabile nell’intero territorio nazionale.

Intred, che ha avviato il suo piano per collegare in fibra ottica le scuole lombarde dopo il bando di Infratel italia, aveva già annunciato un accordo con TIM per l’acquisizione dei diritti d’uso per circa 1000 km di fibra ottica spenta, a fine Dicembre 2020.

In quel caso, l’operazione aveva un controvalore complessivo di circa 3 milioni di euro, mentre l’accordo annunciato oggi 21 Giugno 2021 prevede un controvalore che potrà raggiungere i 12 milioni di euro, anche in funzione dei costi di attivazione e delle tipologie di linee acquistate.

Lo scopo dell’acquisizione del diritto d’uso (IRU) di fibra ottica spenta è quello di permettere a Intred di accelerare lo sviluppo della sua rete e rispettare gli impegni relativi al bando scuole in cui è impegnata.

Daniele Peli, AD di Intred S.p.A., ha commentato la notizia evidenziando che l’azienda ha fortemente voluto questo accordo con TIM, il più importante in termini di dimensione, per garantire la completa copertura della Lombardia in un momento storico caratterizzato da una forte domanda di connettività in tutto il Paese.

Come sopra accennato, Intred ha già annunciato di aver avviato il piano volto a collegare le sedi scolastiche del territorio lombardo alla rete in fibra, per un totale di circa 4500 scuole.

Il piano è quello di raggiungere 680 scuole coperte in fibra entro Settembre 2021, 1122 entro Dicembre 2021, poi ancora 2735 entro Aprile 2022, mentre entro Aprile 2023 si stima di raggiungere 3761 scuole. Il collegamento dei restanti istituti dovrebbe invece avvenire entro il mese di Aprile 2024.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button