Sociale

Enel contribuisce alla raccolta fondi per lo sviluppo della sedia a rotelle tech Avanchair

Con una donazione fino a 50 mila euro, Enel ha deciso contribuire alla raccolta dei fondi necessaria per lo sviluppo di Avanchair, la sedia a rotelle gestita da sistemi di movimento automatici.

Il progetto intende supportare gli utenti durante le attività della vita quotidiana (ADL) e le attività strumentali della vita quotidiana (IADL, ad esempio: preparazione dei pasti, gestire il denaro, usare il telefono e i mezzi pubblici), oltre a voler semplificare i trasferimenti tra la sedia a rotelle e le piattaforme che si desiderano raggiungere.

Attraverso l’utilizzo dei sensori IoT, Avanchair è in grado di monitorare i segni vitali degli utenti, fornendo anche supporto nelle operazioni di assistenza da remoto, con possibilità di integrarsi con le piattaforme di sanità elettronica (e-health).

Inoltre, tramite il dispositivo JuiceAbility di Enel X, la sedia a ruote tech può essere caricata con le infrastrutture di ricarica delle auto elettriche.

Enel

Di seguito le parole di Andrea Depalo, founder e CIO di Avanchair:

È un traguardo importante per me, in pochi anni aver fondato Avanchair e oggi pensare di poter passare al prototipo chiedendo alla “folla” di investitori di contribuire al progetto. Il target di 130mila euro è importante ma sono fiducioso

Al fianco della squadra di Avanchair c’è da tempo Enel, ed Ernesto Ciorra, che ha colto l’innovatività del mio progetto, l’ha supportato e oggi si impegna di nuovo. Con il mio attuale socio, e amico fin dai primi giorni, Emilio Rigolio, abbiamo creato qualcosa di nuovo e da lungo tempo atteso dal mondo della disabilità motoria.

Finora il disabile è stato prigioniero in una gabbia dorata perché tutte le carrozzine sono pensate per farlo rimanere seduto, nessuna per farlo scendere. Noi lottiamo per dare più autonomia alle persone con disabilità.

Ernesto Ciorra, Direttore Innovability di Enel, a sua volta, si è definito felice di supportare lo sviluppo di un “progetto innovativo in grado di migliorare la vita di milioni di persone costrette a vivere su una sedia a ruote. La storia di Avanchair dimostra che c’è bisogno più che mai di nuove tecnologie e nuove soluzioni che supportino e guidino il cambiamento“.

Il crowdfunding per Avanchair è stato lanciato sulla piattaforma Eppela e durerà circa quaranta giorni da oggi, 4 maggio 2021, con l’obiettivo di raggiungere i 130 mila euro necessari per la realizzazione del prototipo ready to market.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button