Reti e FrequenzeLexFonia

Fibra ottica nei Condomini: le nuove linee guida AGCOM su installazioni e contenziosi

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha adottato le Linee Guida in materia di accesso ai condomini per la realizzazione di reti in fibra ottica, per velocizzare la copertura FTTH.

Con le nuove Linee Guida, l’AGCOM mira infatti ad accelerare la realizzazione della copertura soprattutto nelle aree bianche, nell’ambito del Piano Strategico Banda Ultra-Larga, ma anche nelle altre zone del Paese.

Nonostante il quadro normativo indichi diritti ed obblighi in capo ai singoli condomini, condòmini e operatori, l’Autorità ha rilevato diverse “difficoltà di interpretazione” che rischiano di determinare incertezze e di danneggiare cittadini e imprese, incidendo negativamente sugli sforzi di copertura.

Da qui, la necessità di adottare il provvedimento che è sottoposto a consultazione pubblica e che entrerà in vigore al termine della stessa.

Le linee guida si propongono innanzitutto di richiamare il quadro normativo di riferimento per assicurare una corretta e completa comprensione così da scongiurare contenziosi derivanti esclusivamente dalla mancata o scarsa conoscenza del quadro normativo in materia.

Nel secondo articolo, viene chiarito che lo sviluppo della rete in fibra ottica comporta diverse tipologie di interventi nella proprietà privata per poter raggiungere la terminazione di rete del cliente, come il passaggio e l’appoggio di fili, cavi, tubature, elementi di rete e supporti.

Nel caso in cui non sia già presente un impianto in fibra ottica nell’edificio, agli interventi posti in essere nelle aree esterne si dovrà aggiungere la necessità di accesso alle parti comuni dell’edificio e all’infrastruttura fisica per il passaggio dei cavi in fibra ottica nella colonna montante e negli sbracci orizzontali.

A tal proposito, l’AGCOM evidenzia che, vista la normativa vigente, per i condomini non è necessario procedere a convocare assemblee condominiali per avviare la cablatura.

fibercop

Il terzo articolo delle Linee Guida fornisce invece indicazioni agli operatori sul corretto svolgimento delle attività di sviluppo della rete in fibra ottica, con la raccomandazione di evitare l’inutile duplicazione della rete in fibra ottica dell’immobile, invitando di fatto gli operatori a utilizzare l’infrastruttura presente, se esistente.

Inoltre, l’AGCOM ha evidenziato il principio secondo cui le opere verranno realizzate “a regola d’arte” e nel rispetto della normativa tecnica vigente, con il ripristino di eventuali danni o manomissioni intervenuti nel corso dei lavori.

Per facilitare, inoltre, le interazioni tra gli operatori e i proprietari degli immobili in cui si tengono i lavori, l’AGCOM prevede alcune indicazioni sulle condotte da tenere per prevenire liti e controversie.

Infine, l’AGCOM ha esposto negli ultimi articoli alcune indicazioni per l’accordo sui prezzi di accesso alle infrastrutture esistenti nell’edificio e sulle modalità di gestione delle attività di attivazione e riparazione dei servizi. Allo stesso tempo, le linee guida suggeriscono alle parti di fare riferimento a quanto stabilito dall’AGCOM stessa per i valori economici.

Di seguito il commento del Presidente dell’AGCOM, Giacomo Lasorella:

“La delibera di oggi è un contributo importante per dare chiarezza interpretativa e certezze di comportamento ai cittadini, ai condomini e alle aziende al fine di favorire la massima connettività veloce ed efficiente. Il metodo della consultazione pubblica, che coinvolge cittadini e operatori, permetterà di avere indicazioni chiare e condivise. AGCOM conferma così il suo impegno nell’agevolare la necessaria transizione tecnologica del nostro Paese nel rispetto delle regole e a favore di tutti i cittadini”.

Come evidenziato dall’Autorità stessa, le linee guida rappresentano “uno snodo essenziale” per la realizzazione degli obiettivi strategici di connettività fissati dalla Commissione Europea per il 2025.

Tra questi obiettivi, c’è quello dell’accesso per tutte le famiglie nelle aree rurali e urbane ad una connettività internet con almeno 100 Mbps in download, potenziabile a velocità Gigabit.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button