LexFoniaTim

TIM e BT Italia: comunicata all’Antitrust l’operazione di acquisizione di due rami d’azienda

In seguito all’accordo per l’acquisizione di due rami d’azienda di BT Italia, TIM ha comunicato l’operazione all’Antitrust ai sensi dell’articolo 16 della legge 287/1990 sulle concentrazioni.

L’accordo preliminare è stato siglato alla fine dell’anno scorso e prevede l’acquisizione delle Business Unit dedicate alla fornitura di servizi alla Pubblica Amministrazione e alle Piccole e Medie Imprese.

Il Gruppo TIM mira così ad ampliare la propria fornitura di servizi di comunicazione e connettività per le PA, diversificando al contempo l’offerta di soluzioni ICT e cloud per le piccole e medie imprese.

In tal senso, l’accordo include anche le attività di supporto ai clienti della Business Unit SMB, fornite dal Contact Center BT di Palermo.

Come evidenziato dall’Antitrust, l’operazione interessa il settore della fornitura di servizi al dettaglio di telecomunicazione su rete fissa e mobile a pubbliche amministrazioni e piccole e medie imprese, oltre alla distribuzione e manutenzione di prodotti e servizi hardware e software.

L’avviso al mercato di TIM e BT Italia è volto a sollecitare eventuali osservazioni di terzi interessati, che potranno presentarle entro 5 giorni lavorativi dall’avviso. Il termine per l’invio delle osservazioni è quindi fissato per il 1° Febbraio 2021.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Secondo quanto reso noto da TIM al momento della firma dell’accordo, i due rami d’azienda di BT Italia, nel corso dell’esercizio fiscale terminato a Marzo 2020, avevano riportato ricavi pari a circa 90 milioni di euro.

La chiusura dell’operazione resta prevista entro il primo trimestre di quest’anno, dopo il via libera delle Autorità competenti.

Inoltre, il closing resta subordinato all’espletamento dell’apposita procedura con le organizzazioni sindacali, dal momento che, come indicato anche nell’avviso di acquisizione di TIM, è prevista anche l’acquisizione di un ramo di azienda di Atlanet, a sua volta controllata da BT Italia, che fornisce servizi di contact e call center per le attività rivolte a piccole e medie imprese.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button