LexFoniaWindTre

H3G, caso terminazione di chiamata: nuova delibera AGCOM dopo il parere della Commissione Europea

Dopo la proroga del procedimento di ottemperanza alla sentenza del Consiglio di Stato sulla rideterminazione dell’asimmetria tariffaria di H3G nel campo della terminazione di chiamata, adesso l’AGCOM ha chiuso il procedimento dopo il parere della Commissione Europea richiesto dal CdS.

Il procedimento è volto all’ottemperanza alla sentenza del Consiglio di Stato con cui era stata annullata la delibera precedente 259/14/CONS (a sua volta nata in ottemperanza a una precedente sentenza) per determinare l’asimmetria tariffaria di H3G per la terminazione di chiamata per il periodo 2012/2013.

Secondo quanto stabilito nella sentenza, l’AGCOM avrebbe dovuto coinvolgere la Commissione Europea nel processo di approvazione della delibera numero 259/14/CONS che modificava le regole per i servizi di terminazione di chiamata nonostante restasse in campo un attore particolarmente svantaggiato rispetto agli operatori storici dell’epoca, appunto H3G.

Infatti, si ricorda che in occasione dell’arrivo del nuovo entrato nel mercato, l’AGCOM aveva deciso di differenziare le tariffe di terminazione, assoggettando gli operatori “storici”, vale a dire TIM, Vodafone e Wind, alle stesse tariffe, destinate a una progressiva riduzione tramite il meccanismo di glide path. Al contrario, H3G disponeva di una tariffa di terminazione asimmetrica, superiore a quella imposta agli operatori storici, per compensare lo svantaggio iniziale in termini di copertura di rete.

Già nel Luglio 2013, però, l’Autorità aveva anticipato la data di raggiungimento della simmetria tra gli operatori e il ricorso di H3G non si era fatto attendere, poiché l’azienda (prima della fusione che portò alla nascita di Wind Tre) riteneva che non fossero venuti meno gli svantaggi concorrenziali legati alla copertura.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Con la recente delibera pubblicata il 4 Gennaio 2021 (ecco il documento completo), l’Autorità ha definitivamente confermato le tariffe definite con la delibera numero 365/14/CONS dopo aver ricevuto il parere positivo da parte della Commissione Europea.

Per questa ragione, nella nuova delibera è confermata la rideterminazione del prezzo del servizio di terminazione delle chiamate vocali sulla rete dell’operatore H3G pari a 16,26 centesimi di euro al minuto dal 1° Novembre 2008 al 31 Dicembre 2008 e a 13 centesimi di euro al minuto dal 1° Gennaio 2009 e fino al 30 Giugno 2009.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button