TLC nel MondoVodafone

Vodafone in India: fusione tra Indus Towers e Bharti Infratel. Vodafone Idea riduce il debito

Vodafone Group ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Vodafone Idea e Bharti Airtel per completare la fusione tra Indus Towers e Bharti Infratel in India.

Vodafone Idea, nata dalla fusione tra Vodafone e Idea Cellular esattamente 2 anni fa, aveva già da subito considerato la possibilità di vendere le azioni di Indus Towers, tower company indiana, per monetizzare e ridurre il debito.

Adesso, Vodafone Group ha accettato di procedere alla finalizzazione della fusione tra Indus Towers e Bharti Infratel, in cui deterrà una quota di circa 1,7 miliardi di euro nella nuova azienda; Vodafone Idea riceverà invece circa 464 milioni di euro al termine della fusione, vendendo la sua intera quota dell’11,15% in Indus Towers e uscendo dunque dall’azionariato.

Al termine dell’operazione, infatti, Vodafone Idea sarà fuori da Indus Towers e la nuova società frutto della fusione sarà controllata congiuntamente da Bharti Airtel e da Vodafone, che deterrà il 28,2% delle quote sociali.

Vodafone Infinito Special

La transazione sarà completata solo dopo il via libera del National Company Law Tribunal (NCLT) e le parti hanno accettato di integrare nell’accordo un pacchetto di sicurezza nel caso in cui Vodafone Idea non sia in grado di soddisfare alcune obbligazioni legate al suo Master Services Agreement con la nuova realtà risultate dalla fusione.

Per Vodafone Idea, l’operazione permette di ridurre un debito elevato, che ha spinto Vodafone Group questa primavere ad accelerare il pagamento di 200 milioni di dollari per fornire la liquidità necessaria alle operazioni ordinarie in seguito alla pandemia di Coronavirus.

Il pagamento ricadeva nei termini del CLM entrato in vigore dopo la fusione, che obbligava Vodafone Group a sostenere l’azienda indiana quando gli importi pagati in base alle passività potenziali di Vodafone India superino quelli di Idea Cellular.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button