Tiscali

Tiscali informa i clienti: tentativi di truffa da parte di falsi operatori dell’assistenza

Tiscali ha condiviso sui suoi canali social un’altra comunicazione urgente per informare i suoi clienti di alcuni nuovi tentativi di truffa via chat da parte di falsi operatori del servizio clienti che richiedono dati personali.

Come accaduto anche in passato, l’operatore sardo ha deciso di condividere un post su Facebook affermando di non aver mai autorizzato nessuno a contattare i propri clienti a suo nome per offrire assistenza o richiedere dati personali.

Tiscali ha dunque messo in guardia i clienti, invitandoli a diffidare da soggetti che si presentano per operatori del servizio clienti e a non fornire i dati personali, segnalando invece qualsiasi tipo di contatto ambiguo.

In basso il post social dell’operatore.

Tiscali
La comunicazione tratta dalla pagina Facebook ufficiale di Tiscali. Le censure in nero sono state effettuate dall’operatore stesso.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Come è possibile notare, l’operatore ha ricondiviso un messaggio inviato da un cliente, che ha segnalato di essere stato contattato da una persona spacciatasi per una risorsa dell’assistenza di Tiscali che avrebbe richiesto i dati personali per un cambio di fornitore. Tiscali ha affermato di aver ricevuto anche altre segnalazioni in merito e, come sopra riportato, invita i clienti a prestare particolare attenzione.

Si ricorda che Tiscali stesso ha riportato sul suo sito ufficiale una sorta di vademecum su come evitare di cadere in truffe o tentativi di phishing, con suggerimenti e consigli per distinguere una comunicazione ufficiale da una falsa e pericolosa per i clienti.

Per i tentativi di phishing giunti ad esempio via mail e che spesso rimandano a un sito esterno, l’operatore consiglia sempre di non seguire le indicazioni riportate se non si è certi della veridicità del messaggio. I clienti possono comunque in qualsiasi momento contattare l’assistenza per accertarsi che l’email ricevuta sia legittima.

Per altri tentativi di truffa giunti anche tramite comunicazioni personali diverse da quella tramite mail, Tiscali suggerisce comunque di non inviare informazioni riservate e di segnalare sempre alla società episodi di ricezione di comunicazioni apparentemente ingannevoli

Ciò è possibile anche compilando l’apposito modulo dedicato sul sito di Tiscali.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Continua a leggere

Back to top button
Close