Lycamobile

Masmóvil acquisisce la controllata spagnola di LycaMobile: arriva il via libera del CNMC

LA CNMC, Comisón Nacional De Los Mercados Y La Competencia, ha autorizzato la prima fase dell’operazione di concentrazione tra la controllata dell’operatore Masmóvil, Xfera Móviles, e la controllata spagnola dell’operatore virtuale LycaMobile.

Con l’ok dell’Autorità spagnola, Xfera Móviles, la controllata di Masmóvil attiva con il brand Yoigo, potrà acquisire la controllata spagnola del Gruppo britannico LycaMobile.

Il via libera è stato fornito perché, sebbene la concentrazione riguardi principalmente i mercati di telecomunicazione mobile al dettaglio, le quote di mercato delle aziende, cumulate, sono inferiori al 15% del totale.

Inoltre, dopo la fusione la nuova entità continuare a ricevere la pressione concorrenziale di altri tre operatori spagnoli, ovvero Telefónica, Vodafone e Orange. Sul fronte dei mercati all’ingrosso, l’acquisizione non determinerà alcun mutamento degli equilibri competitivi e dunque nel complesso l’Autorità ha reputato che l’operazione non rappresenta una minaccia per la concorrenza nel settore.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Masmóvil LycaMobile

L’accordo per l’acquisizione era stato reso noto il 2 Marzo 2020 dalle parti, per un valore complessivo di 372 milioni di euro, di cui 307 milioni al momento del closing. Per l’acquisizione, l’azienda aveva già reso noto che avrebbe potuto attingere a un prestito bancario.

Il Gruppo Masmóvil aveva commentato l’acquisizione dell’operatore virtuale, ricordando che l’operazione genererà importanti sinergie che risulteranno in un incremento dell’EBITDA per 75 milioni di euro l’anno.

Attualmente, la tabella di marcia è dunque rispettata: le parti avevano comunicato che l’operazione si sarebbe conclusa entro la fine del secondo trimestre dell’anno, in caso di valutazione positiva da parte dell’Autorità.

Sul fronte del perimetro occupazionale, invece, Masmóvil aveva reso noto che le risorse umane di Lyca in Spagna ammontavano a 85 unità, prevalentemente con funzioni tecniche e commerciali. Queste risorse saranno chiaramente incorporate dalla controllata Xfera Móviles.

L’acquisizione di Lyca, che era stata notificata il 6 Aprile 2020 e autorizzata il 28 Maggio 2020, non dovrebbe causare secondo le stime delle parti spese aggiuntive in conto capitale, generando al contrario nel complesso circa 52 milioni di euro di Equity FCF, che rappresenterebbe da solo il 20% del target per il 2021.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close