Spusu: nuove conferme sul periodo di lancio del nuovo operatore virtuale in Italia


Risulta ormai confermato il lancio di Spusu in Italia entro il primo trimestre del 2020. Nonostante non siano state fornite ulteriori informazioni a riguardo, il nuovo operatore virtuale sulla rete unica Wind Tre è ormai prossimo al suo debutto nel mercato di rete mobile italiano.

La Redazione di MondoMobileWeb ha in questi giorni ricevuto nuove conferme ufficiali dall’azienda, che ha ribadito la data di lancio per l’operatore austriaco. Nessuno slittamento dunque per Spusu, che ha già attivato il suo sito ufficiale (è attualmente presente solo la home page) inserendo il claim “La Telefonia Mobile dal cuore grande”.

Per alcune comunicazioni visionate da MondoMobileWeb, invece, è stato utilizzato il claim “Semplice. Umano. Sincero” con i tre termini inseriti sotto il logo verde dell’operatore, che rappresentano la traduzione letterale della versione usata nel mercato domestico di Spusu.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia mobile, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Spusu

Il prefisso di Spusu in Italia sarà 3780 come numerazione per le nuove attivazioni, mentre il seriale ICCD delle SIM inizierà con 893956. La scelta della rete di Wind Tre deriva dagli accordi in vigore in Austria con 3 già da tempo.

Se la data è stata nuovamente confermata dall’azienda, non si può dire lo stesso delle offerte di lancio. Spusu non ha infatti mai accennato alle sue offerte commerciali, ma secondo quanto dichiarato in un’intervista di MondoMobileWeb ai numeri uno dell’operatore, l’azienda trasferirà anche in Italia il suo concetto di flessibilità.

A riguardo, non è ancora da escludere che Spusu possa lanciare, come in Austria, un sistema in grado di permettere ai clienti di modificare la loro tariffa gratuitamente una volta al mese.

Christian T. Anton Spusu

Christian T. Anton di Spusu.

A prescindere dalla strategia adottata, l’azienda ha avuto modo di analizzare il mercato italiano già dal lancio di Iliad, ammettendone l’elevata intensità della concorrenza. Christian T. Anton (Managing Director of Italian Expansion) aveva infatti così commentato la situazione sul segmento mobile in Italia:

“Senza dubbio il mercato italiano è particolarmente concorrenziale, soprattutto dopo l’arrivo di Iliad. Si tratta però di una caratteristica che noi apprezziamo, poiché significa che gli utenti sono abituati a cambiare spesso operatore e a guardare attentamente al mercato. In fin dei conti, come facciamo anche in Austria, noi puntiamo ad offrire prodotti affidabili e competitivi, con la promessa che il prezzo resterà invariato. Penso che l’approccio principale sia quello di mettere al centro il cliente, evitando di deluderlo.”

Come anche annunciato da Karl Katzbauer, il CEO di Mass Response Vertriebs, l’attenzione per il cliente sarà alla base per Spusu, e si declinerà sin dalle prime fasi di vendita. Lo scopo dichiarato sarà quello di “non legare i clienti tramite un contratto” ma costruendo un legame più profondo basato sui tre valori alla base di Spusu, che come già accennato compaiono nel nuovo claim: “Semplice. Umano. Sincero”.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.