PosteMobile raggiunge 4,2 milioni di SIM: continua il successo di Postepay Connect


Poste Italiane ha presentato i risultati finanziari del primo trimestre del 2019. Il settore denominato “Pagamenti, Mobile e Digitale”, a cui appartiene anche PosteMobile, mostra ricavi complessivi per 140 milioni. Attualmente, il numero di SIM è pari a 4,2 milioni di unità.

L’utile netto di Poste Italiane è in aumento del 5,3%, a 439 milioni di euro, mentre il piano Deliver 2022 sta continuando a ridurre i costi grazie anche all’automazione del settore “Corrispondenza & Pacchi”.

Concentrando l’analisi in questa sede esclusivamente sul settore Pagamenti, Mobile e Digitale, si nota come i ricavi siano pari a 140 milioni di euro, in aumento del 7,3% rispetto al primo trimestre 2018. Nello specifico, i ricavi da servizi di telecomunicazioni sono pari a 52 milioni di euro, in linea con quelli dell’anno scorso.

A trainare l’andamento del settore operativo in questione è ancora una volta l’impatto positivo dell’offerta integrata PostePay Connect (prorogata al 18 Maggio 2019), che ha contribuito a sostenere la vendita di SIM: ad oggi, PosteMobile vende in media circa 3300 SIM al giorno.

   

Di seguito, la composizione del segmento in milioni di euro. Come è possibile osservare, la crescita di 10 milioni di euro è quasi totalmente dovuta alle carte di pagamento, mentre i ricavi da servizi di telecomunicazione restano sostanzialmente stabili.

Postemobile Mobile

Matteo Del Fante, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, ha così commentato i risultati presentati oggi:

“Gli sforzi realizzati per massimizzare il potenziale della nostra capillare rete distributiva hanno prodotto, nel primo trimestre, un miglioramento della raccolta netta su tutti i prodotti finanziari, con contributi positivi dal ramo Vita e dal Danni nel settore assicurativo, nonché dalle attività dei pagamenti e della telefonia mobile. La trasformazione della nostra forza lavoro è proseguita con nuove assunzioni nelle aree strategiche, come il recapito nell’ultimo miglio e il customer relationship management, e di specialisti digitali per realizzare il piano Deliver 2022.”

Con riferimento alla resilienza raggiunta nel mercato da PosteMobile, il report dell’azienda sottolinea che i risultati stabili in un contesto competitivo tanto turbolento sono dovuti alle nuove offerte che puntano alla fidelizzazione della clientela. Postepay Connect, lanciata nell’ultimo trimestre del 2018, ha determinato un impatto positivo sia sulle carte PostePay Evolution (attualmente pari a 6,6 milioni) che sulla vendita di SIM, che adesso sono pari, come accennato, a 4,2 milioni.

Ciò ha permesso all’azienda di registrare un utile netto nel settore Pagamenti, Mobile e Digitale in aumento dell’11% rispetto al medesimo periodo del 2018.

In basso, un grafico presente in una slide del documento ufficiale dell’azienda, in cui si mostra l’incremento nelle linee mobili e fisse anno su anno.

Come è possibile osservare nel grafico a sinistra, le SIM totali sono passate da 3,9 milioni a 4,2 milioni, con un incremento dunque del 7%. La vendita media giornaliera di SIM è invece stabile a quota 3300.

Per finire, il segmento Pagamenti, Mobile e Digitale mostra un EBITDA pari a quello dell’anno scorso, di 63 milioni di euro, e un EBIT di 57 milioni di euro.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.