TelecomunicazioniVodafone

Vodafone riceve le obiezioni delle Autorità Antitrust sul caso Liberty Global: operazione a rischio?

Vodafone Group ha ricevuto alcune obiezioni da parte della Commissione Europea in merito all’acquisizione degli asset di Liberty Global in Germania e nell’Europa dell’est. Nonostante tutto, l’azienda è fiduciosa dell’esito positivo dell’operazione entro l’anno.

Con questa acquisizione Vodafone Group ha intenzione di puntare sulla massima convergenza, accostando ai servizi di telecomunicazione quelli televisivi e di streaming. Inoltre, gli asset di Liberty Global in Repubblica Ceca, Romania e altri paesi dell’est Europa potranno permettere a Vodafone di incrementare sensibilmente la sua copertura in queste aree.

Il  tutto, con un investimento di circa 18,4 miliardi di dollari, finanziato anche per mezzo di una recente emissione obbligazionaria per 4 miliardi di euro, caratterizzata da bond convertibili per evitare una grave diluizione del capitale.

Si tratta dunque di un investimento stimato di circa 535 milioni di euro l’anno che, secondo quanto affermava Vittorio Colao nel Maggio del 2018, permetterà a Vodafone di diventare il primo proprietario di reti di nuova generazione in Europa; un “campione paneuropeo di competizione nella convergenza”.

Come evidente, l’operazione di Vodafone è stata sottoposta al vaglio delle Autorità europee competenti, che dovranno valutare l’esistenza e la gravità di eventuali pregiudizi rilevanti per l’intero contesto competitivo internazionale.

Come scrive il Financial Times, Vodafone e Liberty Global hanno recentemente ricevuto da parte delle Autorità coinvolte una lista contenente tutte le obiezioni per l’operazione. L’acquisizione genererebbe delle preoccupazione in diverse aree specifiche, ma secondo quanto riportato non sarebbe stata evidenziata nessuna criticità tale da compromettere l’esito stesso dell’acquisto e il via libera potrebbe ancora giungere nella prima metà dell’anno.

Vodafone dovrà adesso cercare di fugare i dubbi e le perplessità delle Autorità attraverso un nuovo dialogo, mentre alcuni operatori tedeschi temono che la fusione possa compromettere la stabilità del mercato domestico.

Nello specifico, è stato segnalato tra le obiezioni che Vodafone e Unitymedia, il marchio tedesco di Liberty Global, offrono servizi in fibra nelle stesse aree del Paese: la loro unione potrebbe dunque limitare la concorrenza, consegnando a Vodafone una particolarmente vasta copertura in intere regioni.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button