Sparkle: al via la collaborazione con Internet.ONE per supportare i sistemi di ripresa automatizzata


Sparkle, la società di Tim che gestisce il sistema di infrastrutture internazionale che permette il trasferimento delle comunicazioni voce e traffico dati in oltre 50 paesi, ha siglato una partnership con Internet.ONE, service provider italo-svizzero attivo nel mercato della banda larga e del cloud computing, per la fornitura di capacità internazionale a supporto del sistema di ripresa automatizzata.

Come reso noto da un comunicato stampa di Sparkle, Internet.ONE opera nella fornitura di servizi di connettività a banda larga per una moltitudine di tipologie di clienti (dalle famiglie alle pubbliche amministrazioni, sino agli studi professionali). L’azienda ha lanciato anche ONEvision, un sistema innovativo di ripresa automatizzata che consente molteplici applicazioni. Le soluzioni di Onevision sono state già sperimentate nei principali autodromi europei e al Gran Premio d’Italia.

Grazie a telecamere basate su logica Fuzzy, che permette di analizzare la realtà affrontandone le incoerenze logiche, alla telemetria e a un sofisticato sistema di intelligenza artificiale, ONE.vision permette di riprendere in contemporanea, e con diverse angolazioni di ripresa, decine di auto/moto in pista, fornendo un ausilio fondamentale per la direzione gara.

Il sistema mette inoltre a disposizione di ogni veicolo una produzione personalizzata in grado di gestire riprese interne ed esterne con camera-car a 360° e di trasmettere l’esperienza di guida in tempo reale con video di qualità fino a 8K, utilizzabile per produzioni TV, live streaming e social media.

   

Per la gestione del flusso dati, il sistema si poggia sull’infrastruttura Cloud di Internet.ONE e si avvale della rete europea in fibra ottica di Sparkle, in grado di trasportare video con capacità fino a 100 Giga, consentendo così la fruizione dei contenuti in diretta da migliaia di utenti in Italia, Svizzera, Germania e Regno Unito grazie al servizio City2City.

Quest’ultimo è infatti un servizio che garantisce al cliente un notevole grado di controllo e di libertà sull’utilizzo della rete, supportando un ampio raggio di bande di connessione e una fruizione personalizzata.

L’accordo con Internet.ONE conferma Sparkle come partner di riferimento per connettività internazionale ad alta qualità e velocità, in grado di supportare applicazioni mission critical (cioè essenziali per il funzionamento del sistema) grazie alla sua rete proprietaria.

Di recente Sparkle ha annunciato anche la nascita di un Punto di Presenza (PoP) nella città di Cartagena, nel nord della Colombia. L’intervento serve la crescente domanda di servizi di capacità in Colombia.

Con i suoi apparati e server disposti in 37 Paesi del mondo e i suoi 560.000 chilometri di rete, di cui 450.000 costituiti da cavi sottomarini, Sparkle interconnette Europa, Nord Africa, Medio Oriente e le Americhe.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.