Vodafone lancia ufficialmente la soluzione per la protezione della casa, denominata V-Home by Vodafone


Con un comunicato stampa redatto oggi, Lunedì 16 Luglio 2018, Vodafone Italia ufficializza il lancio sul mercato dell’innovativa soluzione, realizzata in collaborazione con Samsung, “V-Home by Vodafone”, che consiste in una serie di servizi e prodotti connessi per la protezione ed il controllo della propria abitazione.

Si tratta dell’ultima invenzione che utilizza il sistema dell’Internet of Things del programma V by Vodafone, lanciato nel Novembre 2017.

V-Home by Vodafone sfrutta quindi, oltre che V by Vodafone, anche la  piattaforma di Samsung SmartThings, che permette la gestione e l’interazione tra i device connessi della propria casa dal proprio smartphone, in qualunque momento, attraverso l’app “V by Vodafone”, per controllare la propria casa da remoto in ogni momento.

Per la precisione, come si legge nella nota stampa, i vari dispositivi si connettono tramite il core del sistema, il Samsung SmartThings Wifi hub, disponibile in Italia per la prima volta in esclusiva per Vodafone.

   

 

Leggi anche: V by Vodafone: avviata una nuova campagna SMS per la promozione dei prodotti IoT.

 

Il kit consta del Samsung SmartThings Wifi hub, da una telecamera di sicurezza, da un sensore multifunzione e una sirena. Si installa facilmente grazie all’utilizzo della tecnologia senza fili.

Ecco nel dettaglio i 4 dispositivi dello starter kit:

  • Samsung SmartThings Wifi hub: capace di gestire svariati prodotti IoT compatibili e connetterli alla piattaforma aperta SmartThings. Piuttosto piccolo e adattabile ad ogni  tipologia di arredamento.
  • Telecamera di sicurezza SmartThings: compatta  dotata anche di un sistema di rilevamento del movimento e di visione a infrarossi incorporata per le ore notturne. Archivia le registrazioni degli ultimi 14 giorni nel cloud video personale crittografato di “V-Home by Vodafone”. Visualizzazione dei video in cloud che è possibile senza consumare i Giga della propria offerta.
  • Sensore multifunzione SmartThings: collocabile su porte o finestre, in grado di inviare notifiche di allarme nel momento in cui queste vengono aperte in modo imprevisto o se lasciate aperte. Tale sensore è capace di rilevare anche le variazioni di temperatura e le vibrazioni all’interno di una stanza, inviando una notifica se la stanza è troppo calda oppure troppo fredda, o se qualcuno bussa alla porta.
  • Sirena SmartThings: non è altro che una piccola ma potente sirena d’allarme dotata di una luce stroboscopica. Può essere collegata a qualsiasi presa di corrente e si connette a Samsung SmartThings Wifi hub tramite il protocollo wireless ZigBee.

Per quanto concerne la configurazione iniziale, Vodafone afferma che si tratta di un procedimento molto semplice: basta infatti accedere attraverso il proprio smartphone all’app “V by Vodafone” e procedere con la scansione del QR code sul Samsung SmartThings Wi-Fi hub  per collegare il dispositivo al suo account “V by Vodafone”. Cosi ogni device connesso, come le telecamere o i sensori, viene automaticamente rilevato e aggiunto alla rete.

Dopo aver attivato i vari prodotti, il cliente può verificarne, in qualunque momento della giornata, lo stato e regolare le preferenze di utilizzo, oltre che gestire da remoto i dispositivi e gli elettrodomestici connessi della propria casa, anche tramite gli assistenti vocali presenti sul mercato.

Inoltre, per una maggiore protezione e per un miglior utilizzo dei device connessi, nella soluzione sono inclusi i servizi “V-Home Alarm Assistant” e “V-Home Monitor”.

Il primo, “V-Home Alarm Assistant” è un servizio Vodafone, che, nei casi di rilevazione di eventi inattesi, avvisa il clienti in molteplici modi. Prima con una notifica sull’app e, successivamente, soltanto se l’allarme non viene disattivato, con un SMS, una chiamata tramite IVR e, infine, tramite un consulente dedicato. Se nessuno di tutti questi tentativi va a buon fine, entro un quarto d’ora dall’attivazione dell’allarme vengono contattati altri 5 contatti selezionati dal cliente in fase di configurazione.

Il secondo, “V-Home Monitor” è invece l’interfaccia che consente, anche da remoto, al cliente di attivare e disattivare tutti i dispositivi connessi e i servizi di V-Home, in maniera intuitiva grazie a una configurazione già preimpostata.

Vodafone fa sapere infine che tutti i clienti che decideranno di attivare “V-Home by Vodafone” avranno in regaloZurich Assistenza Casa”. Un ulteriore servizio di assistenza domestica che prevede l’invio di uno specialista in caso di emergenze (tipo: idraulico, sorvegliante, fabbro, vetraio), per un massimo di 3 interventi all’anno, con un massimale di 150 euro ciascuno. Per maggiori info si consulti il sito www.zurich.it/vhome.

Il costo iniziale di “V-Home by Vodafone” è pari a 349 euro, ai quali segue un canone mensile di 7 euro per il servizio. I già clienti Vodafone, si vedono l’abbonamento automaticamente addebitato sulla fattura. “V-Home by Vodafone” e il Samsung SmartThings Wi-fi hub sono disponibili nei negozi Vodafone e sul sito ufficiale dell’operatore.

Si specifica infine che la gamma di device IoT per la casa supportata dal sistema “V-Home by Vodafone” sarà costantemente aggiornata per tutto il 2018, cosi da includere altri dispositivi come sensori SmartThings, sistemi di illuminazione, termostati e altoparlanti intelligenti dei brand più conosciuti sul mercato.

 

Leggi anche: V-Sos Band: comunicato ufficiale del primo wearable della linea “V by Vodafone”.

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus