Iniziative SolidaliPosteCasaPosteMobile

PosteMobile emergenza Ucraina: rimborso per chiamate ed SMS verso il paese colpito dalla guerra

Attraverso l’operatore virtuale PosteMobile, per esprimere la propria solidarietà alla popolazione Ucraina, PostePay sta restituendo ai suoi clienti il costo delle chiamate effettuate e degli SMS invitati dall’Italia verso il paese colpito dalla guerra.

Complessivamente, la restituzione dei costi è prevista per tutto il traffico voce e tutti gli SMS usufruiti dal 1° Giugno al 30 Settembre 2022, salvo proroghe. Per quanto riguarda le chiamate, sono valide sia quelle da rete mobile che quelle da rete fissa.

Per i clienti mobile con SIM PosteMobile, il processo avverrà di mese in mese, con il primo gruppo di rimborsi già effettuati il 20 Luglio 2022.

Come indicato nel sito dell’operatore virtuale, nella pagina “Emergenza Ucraina” presente nella sezione “Assistenza”, il 20 Luglio 2022 è avvenuta infatti la restituzione dei costi per il traffico effettuato nel mese di Giugno 2022.

Da ora in poi, invece, i rimborsi sono previsti entro il 10 Agosto 2022 per il traffico di Luglio 2022, entro il 10 Settembre 2022 per il traffico di Agosto 2022 ed entro il 10 Ottobre 2022 per il traffico di Settembre 2022.

In ogni caso, l’importo è stato e verrà accreditato sotto forma di ricarica, direttamente sul credito residuo della SIM ricaricabile.

Ucraina PosteMobile

Per quanto riguarda i clienti con offerte di rete fissa PosteMobile Casa, Casa Facile e Casa Internet, in questo caso la restituzione avverrà direttamente sulla prima fattura utile emessa.

Come raccontato, le prime iniziative solidali verso il popolo ucraino erano state adottate in maniera volontaria dagli operatori telco in tutta Europa.

In seguito, lo scorso 8 Aprile 2022, con l’approvazione e l’aiuto delle istituzioni europee, gli operatori dell’UE e dell’Ucraina hanno firmato invece una dichiarazione comune che permette di coordinare le varie iniziative, in modo da concedere a prezzi accessibili o azzerati servizi di roaming e chiamate internazionali tra l’Unione Europea e il Paese colpito dal conflitto.

L’associazione MVNO Europe, di cui fanno parte PosteMobile e altri operatori virtuali italiani, è tra i firmatari che hanno sottoscritto questa dichiarazione.

Come di consueto, si ricorda che PosteMobile, operatore virtuale Full MVNO di PostePay, per le nuove attivazioni effettuate dal 24 Giugno 2021 in poi utilizza la rete mobile Vodafone in 2G, 4G e 4G+, con una velocità massima di 300 Mbps in download e 50 Mbps in upload.

In queste ore, l’operatore ha ufficializzato la disponibilità della tecnologia VoLTE (Voice over LTE), con la quale i clienti con smartphone compatibili possono effettuare e ricevere chiamate rimanendo su rete 4G.

Articolo pubblicato la prima volta il 29 luglio 2022 alle 18:46. Articolo aggiornato il 9 settembre 2022 alle 11:40 per la proroga fino al 30 settembre 2022.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button