Vodafone

Vodafone UK annuncia lo switch off del 3G nel Regno Unito a partire dal 2023

Share

Vodafone UK ha annunciato ieri, 25 Gennaio 2022, lo spegnimento della tecnologia di rete 3G nel Regno Unito, a partire dal 2023. Il fine è quello di concentrarsi sul potenziamento delle reti 4G e 5G.

Lo spegnimento del 3G sarà un processo graduale che inizierà dopo 17 anni e quasi 500 miliardi di minuti di chiamate effettuate. Oggi infatti, meno del 4% dei dati utilizzati sulla rete di Vodafone viaggia in 3G, rispetto a oltre il 30% nel 2016.

L’operatore britannico sottolinea che si tratta di uno snodo fondamentale rientrante nell’ambito del suo programma di modernizzazione della rete per migliorare l’esperienza 4G e 5G per tutti i clienti dell’operatore rosso, che potranno fruire di una “connettività più affidabile in più parti del Regno Unito”.

L’attuale CEO di Vodafone UK, Ahmed Essam, si è espresso in merito accennando anche ai risvolti che lo spegnimento del 3G avrà sull’ambiente:

Stiamo costruendo la rete mobile più affidabile del Regno Unito e ci stiamo concentrando sulle tecnologie che connettono meglio i nostri clienti e hanno il minor impatto sull’ambiente. Il 3G ha connesso così tanti clienti negli ultimi 17 anni, ma il futuro è 4G e 5G.

Ci concentreremo sull’offrire ai clienti un’esperienza mobile più rapida e affidabile e sul ridurre al minimo il nostro impatto sull’ambiente eliminando uno strato della nostra rete che utilizza apparecchiature inefficienti.

La dismissione del 3G rientra infatti tra i punti previsti dalla strategia finalizzata al raggiungimento dell’obiettivo “net zero“, ovvero l’azzeramento delle emissioni nette di carbonio nelle attività di Vodafone nel Regno Unito entro il 2027.

Le moderne reti 5G, a detta di dell’operatore rosso, sarebbero almeno 10 volte più efficienti dal punto di vista energetico rispetto alle vecchie apparecchiature 3G.

Per conoscere le anteprime, le notizie, le novità e gli approfondimenti sul mondo della telefonia, è possibile seguire MondoMobileWeb su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

A partire dalla stessa giornata di ieri, Vodafone ha avviato una campagna di comunicazione, mediante la quale avviserà i propri clienti condividendo informazioni, consigli e indicazioni per rimanere in contatto durante il cambiamento del prossimo anno.

Lo ha annunciato ieri lo stesso CEO, sottolineando che Vodafone non vuole lasciare indietro nessuno:

Iniziamo a comunicarlo ai clienti oggi stesso: il nostro obiettivo è che tutti rimangano in contatto e faremo tutto il possibile per assicurarci che sia così.

Durante la campagna, chiederemo ai clienti non solo di assicurarsi che il proprio telefono supporti le chiamate 4G e 4G, ma anche di controllare amici e familiari. Ci sono persone che non sono sicure della tecnologia e vogliamo garantire che tutti ricevano l’aiuto di cui hanno bisogno, in modo che nessuno venga lasciato indietro.

La campagna, della durata di un anno, ha lo scopo di rendere più comprensibile la situazione ai clienti Vodafone di tutto il Regno Unito e di aiutare coloro che potrebbero aver bisogno di ulteriore supporto. Con questa iniziativa, Vodafone inviterà i propri clienti più esperti di tecnologia a controllare anche i telefoni di amici e familiari.

A tal proposito si specifica che l’operatore collabora pure con The Good Things Foundation, e altri enti terzi, per garantire che la campagna raggiunga i consumatori più vulnerabili.

Si riporta di seguito l’intervento di Helen Milner OBE, Group Chief Executive presso Good Things Foundation:

Sosteniamo Vodafone con questa importante campagna per garantire che ogni consumatore possa rimanere connesso durante il cambiamento. L’accesso a una connessione digitale è vitale, soprattutto per le persone più vulnerabili della nostra società.

Con l’abbandono del 3G, le persone rischiano di essere disconnesse, bloccate e lasciate indietro. Ecco perché siamo così felici di lavorare con Vodafone per garantire che quante più persone possibile continuino ad avere l’accesso digitale essenziale di cui hanno bisogno.

Vodafone UK crede nel fatto che la transizione verso 4G e 5G rappresenti uno snodo cruciale sul tema della digitalizzazione: “istruzione, economia e assistenza sanitaria dipendono dal fatto che le persone in tutto il Regno Unito dispongano di una connessione dati affidabile“.

Per contribuire a garantire una transizione graduale verso le tecnologie di rete 4G e 5G, Vodafone UK si avvarrà dell’esperienza del Gruppo Vodafone nello spegnimento delle reti 3G. Si ricordano infatti le dismissioni già effettuate con successo dalle filiali di Vodafone in Italia (dove la dismissione del 3G è già avvenuta lo scorso anno) e in Germania.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Disqus Comments Loading...

Post precedenti

Anche l’ONU celebra la Giornata Mondiale delle Telecomunicazioni

Oggi, 17 maggio 2022, è la Giornata Mondiale delle Telecomunicazione e delle Società d’Informazione e,…

17 Maggio 2022

Vodafone Italia: crescono i ricavi da rete fissa. ho. Mobile raggiunge 2,8 milioni di clienti

Vodafone Italia chiude l’anno fiscale al 31 marzo 2022 con ricavi da servizi a 4.379…

17 Maggio 2022

Tiscali: Davide Rota nuovo Amministratore Delegato. Renato Soru nominato Presidente

Il consiglio di amministrazione di Tiscali S.p.A. ha nominato ieri 16 maggio 2022 Davide Rota…

17 Maggio 2022

1Mobile proroga portafoglio da 2,50 euro al mese: attivazioni per tutto Maggio 2022

Per i nuovi clienti 1Mobile, il portafoglio tariffario dell'operatore virtuale continua a essere disponibile per…

16 Maggio 2022

GSMA: gli squilibri del mercato rallentano la crescita della catena del valore di internet

Il GSMA (Global System for Mobile Communications), un'organizzazione di settore che rappresenta gli interessi degli operatori…

16 Maggio 2022

Qualità prezzo: iliad ancora primo operatore mobile in Italia secondo ITQF

iliad ottiene anche nel 2022 il riconoscimento come primo operatore per la Telefonia mobile dall'Istituto…

16 Maggio 2022

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Scorrendo questa pagina, cliccando su un qualunque suo elemento, navigando sul sito e/o utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie