Iliad Group è azionista di maggioranza di Play in Polonia: l’OPA raggiunge il 96,7% delle azioni

Share

Iliad ha ufficializzato la conclusione dell’Offerta Pubblica di Acquisto sull’operatore polacco Play, che ha raccolto il 96,7% delle azioni con diritto di voto.

Il gruppo Iliad ha annunciato oggi 20 Novembre 2020 la conclusione dell’OPA sull’operatore polacco, che l’ha portato a ottenere 246.131.028 azioni di Play per il controllo dell’azienda e a nominare sei amministratori nel board, costituito anche da tre indipendenti.

Thomas Reynaud, CEO di Iliad, ha così commentato la conclusione dell’OPA:

“Siamo lieti che la nostra OPA sia stata accettata dal 96,7% degli azionisti di Play. Iliad desidera supportare l’operatore per espandere il suo footprint nel mercato mobile polacco e facilitarne l’ingresso nel fisso a beneficio dei mercati retail e business in Polonia. Questa acquisizione rappresenta un passo importante per Iliad, che adesso dispone di 42 milioni di clienti tra Francia, Italia e adesso Polonia.”

Anche Jean-Marc Harion, Presidente di Play, si è detto felice del successo, che apre a un nuovo capitolo per la storia dell’operatore polacco che dispone di 15 milioni di clienti e 2800 dipendenti nel suo mercato domestico.

Il termine effettivo dell’operazione resta comunque fissato per il 25 Novembre 2020.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

A sinistra Xavier Niel, a destra Thomas Reynaud.
Fonte: la-croix.com

Terminata l’OPA e dopo il via libera dell’Antitrust UE, Iliad è adesso definitivamente entrata nel suo terzo mercato europeo, diventando il sesto operatore europeo per numero di clienti, grazie all’acquisizione della customer base di Play.

Oltre a gestire l’attività dell’operatore polacco nel fisso e nel mobile, Iliad si è già impegnata con la spagnola Cellnex per costruire circa 5000 siti di comunicazione che possano accelerare il deployment delle reti di quinta generazione in Polonia.

Anche in Polonia è stato infatti esteso l’accordo già in vigore in Francia e Italia, per mezzo del quale Iliad ha venduto il 60% dell’azienda che gestirà l’infrastruttura passiva di Play, ottenendo circa 800 milioni di euro al cambio attuale.

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Disqus Comments Loading...

Post precedenti

Vodafone UK rende disponibile la rete 5G per l’operatore virtuale Virgin Mobile nel Regno Unito

Vodafone UK ha abilitato ufficialmente la connessione alla rete 5G in 100 località del Regno…

25 Gennaio 2021

Telemarketing, chiamate indesiderate: Garante Privacy sul nuovo Registro Pubblico delle Opposizioni

Il Garante Privacy ha espresso il suo parere favorevole per l'aggiornamento dello schema di regolamento…

25 Gennaio 2021

TAR, Iliad e WindTre contro i Comuni di Velletri e Civitavecchia: accolti i ricorsi per le antenne

Il TAR per il Lazio ha valutato due diversi ricorsi di Iliad e Wind Tre…

25 Gennaio 2021

WindTre per il 3° anno tra i migliori datori di lavoro in Italia secondo Top Employers Institute

Per il terzo anno consecutivo, Top Employers Institute ha certificato l’azienda guidata da Jeffrey Hedberg,…

25 Gennaio 2021

Vodafone Italia riconosciuta tra le aziende Top Employer Italia 2021 per il quarto anno consecutivo

Vodafone Italia è stata certificata ufficialmente, per il quarto anno consecutivo, tra le aziende "Top…

25 Gennaio 2021

TIM e BT Italia: comunicata all’Antitrust l’operazione di acquisizione di due rami d’azienda

In seguito all'accordo per l'acquisizione di due rami d'azienda di BT Italia, TIM ha comunicato…

25 Gennaio 2021

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Scorrendo questa pagina, cliccando su un qualunque suo elemento, navigando sul sito e/o utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie