Categorie: TlcOpen FiberTim

Rete Unica: Asati contraria senza controllo di TIM, Report di Banca d’Italia evidenzia pro e contro

Share

Dopo il riaccendersi di lunghe discussioni sulla rete unica tra TIM e Open Fiber, giunte anche in politica, Asati ha ribadito la sua contrarietà alla nascita di una newco senza il controllo di TIM. Banca d’Italia ha invece discusso le principali opportunità e criticità dell’operazione in un suo Report.

L’Associazione piccoli azionisti e dipendenti TIM si è definita infatti totalmente contraria a scenari che ipotizzino “progetti di spezzatino e separazione della rete dai servizi o di gestione della rete non affidata a TIM”.

Secondo Asati, infatti, la priorità strategica parlando di rete unica dovrebbe essere quella di difendere il patrimonio industriale e le competenze del Gruppo TIM, con oltre 40.000 dipendenti e diversi assets strategici.

Il controllo, insomma, dovrebbe essere affidato a TIM anche per salvaguardare l’azienda e le sue professionalità:

“Non esiste una alternativa a TIM, se non il procrastinarsi di ritardi e piani non rispettati che fino ad oggi hanno provocato l’esclusione di tanti italiani dai vantaggi che la digitalizzazione permette nella scuola, nel lavoro e nella vita quotidiana di tanti cittadini e imprese.”

Con diretto riferimento a Open Fiber, la nota di Asati parla di un notevole ritardo per la realizzazione della rete a banda ultralarga, imputato alla concessionaria anche in altre occasioni.

Il parere negativo di Asati si contrappone a quello recentemente ribadito dai sindacati, che hanno auspicato il rapido raggiungimento di un accordo per la nascita di una nuova impresa che inglobi le reti esistenti e garantisca parità di accesso agli altri operatori.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Negli scorsi giorni è stato pubblicato anche un Report della Banca d’Italia sulla questione dell’Italia connessa e della rete unica, evidenziandone i pro e i contro.

Come ricorda il Report, sin dall’ingresso di Open Fiber nel mercato wholesale si è discusso della necessità di avviare un processo di fusione per una copertura più efficiente. Le trattative non hanno però ancora portato a un accordo, a causa dei numerosi aspetti da valutare.

Secondo Banca d’Italia, la fusione sarebbe desiderabile per evitare la duplicazione degli investimenti e, per certi versi, anche per migliorare la competitività nel settore, in quanto l’entità risultate dovrebbe garantire (a pari condizioni) l’accesso alla rete a tutti gli operatori interessati.

D’altra parte, il report evidenzia che lo scenario italiano attuale mostra un salto nella curva di diffusione dalla rete xDSL alla fibra FTTH, indicando quindi la possibilità che l’investimento da parte di due aziende possa stimolare la concorrenza tra le stesse verso tecnologie sempre più performanti.

L’esempio portato da Banca d’Italia è proprio quello di Flash Fiber, joint venture tra TIM (80%) e Fastweb (20%), che ha impiegato la tecnologia FTTH in 29 città italiane con un piano di investimento complessivo di 1,2 miliardi di euro.

Allo stesso modo, la partnership pubblica-privata tra TIM e Infratel ha permesso di accelerare la copertura in diversi comuni italiani anche nel corso dell’emergenza Covid-19.

Proprio in merito a Flash Fiber, l’AD di Fastweb, Alberto Calcagno, ha recentemente ricordato che la joint venture con TIM ha permesso di cablare 4 milioni di case e che la stessa logica potrà essere applicata anche a progetti più estesi che riguardino lo sviluppo del Paese, preservando la competizione nel settore.

Ulteriori indiscrezioni e dichiarazioni sulla rete unica potrebbero emergere nella giornata di domani, 5 Agosto 2020, nel corso della conference call di TIM per la presentazione dei suoi risultati finanziari aggiornati al 30 Giugno 2020.

A tal proposito, si evidenzia che TIM ha ufficializzato di aver ricevuto una proposta dal fondo Kkr per la sua rete secondaria, analizzata nel corso del Consiglio di Amministrazione di oggi, 4 Agosto 2020.

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Disqus Comments Loading...

Post precedenti

WINDTRE MIA 70: minuti illimitati, 100 SMS e 70 Giga a 9,99 euro al mese per alcuni già clienti

WINDTRE ha avviato nella giornata di oggi, 28 Settembre 2020, una nuova campagna SMS dedicata…

28 Settembre 2020

Fastweb Mobile Dati: offerta con 100 Giga e router 4G Huawei attivabile anche online

Nelle ultime ore Fastweb Mobile ha aggiunto anche online sul suo sito web, fra le offerte…

28 Settembre 2020

WindTre 100 GIGA xTe Special a 7,99 euro per alcuni già clienti

WindTre ha deciso di proporre ad alcuni suoi già clienti ricaricabili selezionati la possibilità di…

28 Settembre 2020

TIM: ecco le liste delle offerte speciali con minuti e fino a 70 Giga da 7,99 euro al mese

TIM prevede in questo periodo, salvo eventuali cambiamenti, diverse offerte mobile ricaricabili speciali per specifici…

27 Settembre 2020

Tiscali Mobile: offerte per ciechi e sordi con 60 Giga e minuti illimitati o 50 SMS al giorno

Tiscali Mobile, continua a proporre delle offerte a condizioni economiche agevolate riservate ai propri clienti…

27 Settembre 2020

TIM e l’Università di Cassino lanciano il progetto S.U.M.Ma. sfruttando la rete 5G

TIM, in collaborazione con l'Università di Cassino, ha presentato un progetto che punta a testare…

26 Settembre 2020

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Scorrendo questa pagina, cliccando su un qualunque suo elemento, navigando sul sito e/o utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie