Inwit: il CdA approva la fusione con Vodafone Towers. Assemblea dei soci il 19 Dicembre 2019

Share

Il CDA di Inwit ha oggi approvato il progetto di fusione tramite incorporazione di Vodafone Towers per la nascita della “Nuova Inwit”, una società delle torri compartecipata da TIM e Vodafone per la condivisione delle infrastrutture di rete.

Come riporta il documento ufficiale, Inwit darà attuazione alla fusione tramite l’annullamento senza concambio della partecipazione di minoranza in Vodafone Towers e Vodafone Europe e tramite l’assegnazione a quest’ultima di 360.200.000 azioni ordinarie, prive di valore nominale, che saranno quotate al pari delle azioni ordinarie già in circolazione.

All’esito della fusione, come già reso noto, TIM e Vodafone Europe avranno una partecipazione paritetica del 37,513% nel capitale sociale di Inwit.

Adesso, dopo l’ok del Consiglio di Amministrazione, si attende il voto dell’assemblea ordinaria e straordinaria, che si riunirà in un’unica convocazione per il 19 Dicembre 2019. L’assemblea dovrà approvare il progetto di fusione ai sensi e per gli effetti dell’articolo 49, comma 1, del Regolamento Emittenti Consob, oltre alle modifiche dello statuto sociale con decorrenza proprio dalla data di efficacia della fusione. Inoltre, all’assemblea è stata proposta la distribuzione di un dividendo straordinario di 0,5936 euro per ogni azione ordinaria.

La fusione sarà efficace, ai fini civilistici, contabili e fiscali, a partire dalla data indicata nell’Atto di fusione, dunque non ancora nota. Intanto, nel Consiglio di Amministrazione di oggi, Inwit ha approvato il suo piano economico finanziario post fusione, per il periodo 2019-2027.

La fusione per incorporazione, ribattezzata Progetto Daphne, prevede che la fase di trasferimento inizi nel mese di Dicembre 2019, mentre la seconda fase di partnership tra TIM e Vodafone si concretizzerà presumibilmente entro Marzo 2020.

Ad oggi, l’Unione Europea non si è ancora espressa sulla fusione e le parti hanno convenuto di prorogare al 30 Novembre 2019 il termine convenzionale per acquisire la valutazione della Commissione.

Secondo le prime stime diffuse, la nuova Inwit dovrebbe riuscire a generare un incremento dell’EBITDA per 200 milioni di euro, oltre a 75 milioni per la partecipazione di TIM.

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Disqus Comments Loading...

Post precedenti

WindTre GO 70 Fire+ LE: minuti illimitati, 200 sms, 70 Giga a 6,99 euro al mese in alcune province

Fino al 31 Agosto 2020, salvo eventuali cambiamenti, in alcune province d'Italia WINDTRE propone nei…

9 Agosto 2020

Aggiornamento per l’app di 3BMeteo: disponibile anche il radar per le piogge

È stato rilasciato un nuovo aggiornamento per l'applicazione mobile di 3Bmeteo che inserisce la funzionalità…

9 Agosto 2020

WindTre: ecco come funzionano i pagamenti delle offerte Easy Pay

Il brand unico WINDTRE, nato dall’unione degli ex brand Wind e 3 Italia, da tempo commercializza una serie…

9 Agosto 2020

Che offerta lancerà iliad in futuro? con il lancio della Fibra si attendono delle novità

Iliad, il nuovo quarto operatore di rete mobile, dalla sua nascita ha avuto dei risultati…

9 Agosto 2020

Vodafone Prova Infinito 1 mese gratis con minuti, sms e Giga: versioni proposte anche negli Store

Dal 28 Maggio al 31 Agosto 2020, salvo eventuali cambiamenti, Vodafone Italia propone a tanti…

8 Agosto 2020

Vodafone Casa Wireless: aumentano i comuni coperti in tecnologia FWA

La connessione FWA di Vodafone è giunta in tanti nuovi comuni in Italia, coperti adesso…

8 Agosto 2020

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Scorrendo questa pagina, cliccando su un qualunque suo elemento, navigando sul sito e/o utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie