Anche Vodafone si adegua alla delibera AGCOM sul modem libero dal 1° Dicembre 2018


Anche Vodafone, dopo TIM, ha deciso di rispettare ed adeguarsi alla delibera AGCOM n. 348/18/CONS, relativa al modem libero, a partire dal 1° Dicembre 2018.

Secondo fonti verificate, infatti, dal 1° Dicembre 2018, l’operatore Vodafone non addebiterà più il costo di 50 euro in caso di mancata restituzione della Vodafone Station sia per i nuovi clienti che per i già clienti. Quindi, qualora il cliente Vodafone volesse migrare verso altro operatore, non dovranno essere addebitati alcun costo di mancata restituzione del modem.

La delibera AGCOM n. 348/18/CONS sancisce il principio del cosiddetto modem libero, permettendo, in questo modo, all’utente di non dover per forza utilizzare il modem fornito da Vodafone, il quale non potrà più inserire in maniera obbligatoria questo tipo di apparecchiatura nei contratti di rete fissa.

Di conseguenza, tutti gli utenti potranno scegliere liberamente se utilizzare un modem diverso dalla Vodafone Station per l’accesso a Internet. L’operatore sta già provvedendo ad adeguare le proprie offerte per consentirne l’accesso con modem scelti dal cliente, ma compatibili con la rete di Vodafone. Entro i primi mesi del 2019, le nuove offerte dovrebbero essere già adeguate in base alla delibera AGCOM.

   

Quindi, dal 1° Dicembre 2018, Vodafone si impegnerà a garantire agli utenti il perfetto funzionamento sia della linea telefonica (anche VoIP) che quella Internet con qualsiasi modem che l’utente sceglierà, senza alcuna modifica delle condizioni economiche applicabili.

Si ricorda, infine, che entro il 31 Dicembre 2018 gli operatori dovranno proporre agli utenti che stanno attualmente pagando il modem fornito dall’operatore, un cambio offerta verso una che ne prevede l’utilizzo gratuito o in alternativa il recesso gratuito dal contratto, annullando in questo modo eventuali penali previste per il modem.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.