Arriva dall’Agcom disponibile per tutti la mappatura delle reti di accesso ad Internet


È disponibile già da alcuni mesi la mappatura delle reti di accesso ad Internet su tutto il territorio nazionale. Lo studio è frutto del lavoro dell’Autorita per le Garanzia delle Comunicazioni che ha ricevuto dal governo con il decreto legge “salva Italia” di dicembre 2013, poi convertito in legge, l’incarico di costituire una banca dati di tutte le reti di accesso ad internet pubbliche e private esistenti in Italia.

Nonostante la competenza fosse dell’Autorità, importante è stata anche la partecipazione dei diversi soggetti interessati, ai quali l’Agcom ha rivolto prima una consultazione pubblica per determinare le caratteristiche comuni per la raccolta dei dati e poi avviando con loro un progetto pilota per definire gli aspetti tecnici della ricerca. Gli operatori coinvolti sono stati: Fastweb, Wind, Telecom, Italia, Rai, Retelit, Lepida, Metroweb, Linkem, Vodafone, BT Italia.

 

Leggi anche: Agcom, avviata una consultazione pubblica nazionale sull’offerta di TIM dei servizi trasmissivi a capacità dedicata

 

Uno studio di tale portata può dar luogo a diversi obiettivi e ad altrettanti benefici, legati prima di tutto alla possibilità per il consumatore di consultare il tipo di tecnologia disponibile per l’accesso ad internet in prossimità della propria abitazione, ma relativa anche ai vantaggi che gli operatori possono beneficiare nella pianificazione degli investimenti, o alle maggiori informazioni necessarie per le pubbliche amministrazioni nell’intervenire per colmare i divari tecnologici.

La rappresentazione graficas della banca dati è suddivisa in vari sezioni di studio:

  1. La sezione “Velocità rete fissa” mostra la velocità della tecnologia ADSL, e quindi della rete in rame, e di quella FTTC (Fiber To The Cabinet), tecnologia mista composta da una rete in fibra ottica che arriva ad una centralina e dalla rete in rame ADSL che connette quest’ultima alle abitazioni
  2. La sezione “Copertura rete fissa” fa riferimento alla copertura su tutto il territorio nazionale della tecnologia ADSL, della tecnologia FTTC, e della tecnologia FTTH (Fiber-to-the-home) che permette il collegamento in fibra ottica fino all’abitazione e la cui rilevazione non è stata ancora completata.
  3. La sezione “Copertura rete fissa-wireless” mette a confronto la copertura delle tecnologie ADSL e FTTC con la rete FWA.
  4. La sezione “Copertura rete mobile” permette di conoscere il numero degli operatori per le reti 2G, 3G e 4G.

Nella sezione “La tua mappa” è possibile conoscere la tecnologia di accesso ad internet esistente nella località desiderata, e, oltre alla visualizzazione in 3D della mappa disponibile nella sezione seguente, sarà anche possibile consultare nella sezione “statistiche” sarà possibile conoscere il numero di abbonati ad internet secondo le varie tecnologie. Ingrandendo la mappa sarà possibile accedere alle statistiche nelle varie località del territorio nazionale.

L’Agcom concede anche la possibilità a chi accede ai dati di segnalare eventuali difformità che risultassero eventualmente tali nella realtà.

La banca dati è consultabile cliccando qui.

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, Google+ e iscriviti gratis nel nostro canale @mondomobileweb dell'App Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus


  • Underdog

    “L’Agcom concede anche la possibilità a chi accede ai dati di segnalare eventuali difformità che risultassero eventualmente tali nella realtà.”
    Quindi si potrebbe segnalare che in una zona come la mia dove le velocità medie della fibra vanno da 83 a 100 non si viaggia a più di 47 mega.E dopo che ho segnalato,l’AGCOM cosa fa?Obbliga il mio gestore a fornirmi almeno 90 mega,sì?
    AGCOM=Inutili e Strapagati Cialtroni.

  • Novanta

    Agcom è anche un osservatorio, quindi permette stessi consumatori di segnalare se i dati presenti nella mappatura sono diversi

  • Raffaele Imperio

    Un lavoro molto interessante. Sorprende vedere quanto estese sono le aree coperte da un solo operatore mobile diradando la nebbia dei dati forniti dalla pubblicità. Lo strumento non arriva ancora però all’efficacia (sul mobile) di Open Signal che restituisce cose analoghe in modo più chiaro e immediato.

  • Raffaele Imperio

    Prova a fare un test “nPerf” che ti mostrerà quanto è poco importante. La velocità di dowload è un dato puramente teorico, molto comodo per le pubblicità. Come la copertura del 98% della popolazione (che poi diventa il 60-70% del territorio).