Antitrust Italia multa Infostrada per pratiche commerciali scorrette nella riduzione del rinnovo da 30 a 28 giorni


L’Antitrust ha emesso a Wind Tre Spa (già Wind Telecomunicazioni Spa) una multa di 500.000 euro, per aver adottato pratiche commerciali scorrette in occasione della riduzione del periodo di rinnovo delle offerte di telefonia fissa sottoscritte dai clienti Infostrada da 30 a 28 giorni.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust italiano) ha rilevato che l’imposizione unilaterale della riduzione da 30 a 28 giorni del periodo di rinnovo da parte di Infostrada ha comportato un aggravio economico per tutti i clienti che non intendevano accettare tale rimodulazione.

L’Antitrust italiano in una nota ha specificato:

Sulla base del Codice del Consumo la pratica è stata quindi ritenuta aggressiva in quanto idonea a limitare la libertà di scelta del consumatore e il conseguente esercizio del diritto di recesso, riconosciuto dalle norme di settore proprio quale tutela a fronte di una variazione contrattuale imposta dall’altro contraente.

In particolare, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha accertato la scorrettezza della condotta della società consistente nell’aver ridotto unilateralmente il periodo di rinnovo, tra l’altro, delle offerte abbinate alla vendita a rate di prodotti (telefono o tablet o mobile Wi-Fi), prevedendo a carico di coloro che avevano esercitato il diritto di recesso l’addebito in un’unica soluzione del saldo delle rate residue. È stata considerata scorretta anche la condotta consistente nell’aver modificato unilateralmente il periodo di rinnovo anche per le opzioni a durata minima (24 o 30 mesi), richiedendo a coloro che optavano per il recesso il pagamento del corrispettivo previsto per il recupero del costo del modem (pari a 40 euro) e/o dell’apparato denominato “Google Chromecast” (pari a 34,90 euro).”

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a leggere il testo integrale del provvedimento.

Leggi anche: Approvate le nuove disposizioni sul diritto di recesso per le promozioni di telefonia, Internet e tv

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, Google+ e iscriviti gratis nel nostro canale @mondomobileweb dell'App Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus


  • Danilo Freiles

    Sì, ma la multa a chi viene pagata? Non certo a me che sono stato costretto a cambiare operatore per questo motivo. E i costi di questa multa a chi verranno addebitati? A me che sono invece ancora loro cliente.