Vodafone Italia: “Siamo stati i primi ad eliminare il roaming per gli abbonamenti consumer e per l’offerta business”


Vodafone Italia oggi ha lanciato un comunicato stampa ufficiale con il titolo “Vodafone: via i costi di roaming in Europa. Dal 15 giugno 2017 tutti i clienti consumer e business chiamano, mandano SMS e navigano all’estero come in Italia

A partire dal 15 Giugno 2017 Vodafone elimina i costi di roaming in Europa. Tutti i clienti consumer (ricaricabili e abbonamento) e business (Partita Iva e PMI) potranno quindi utilizzare la propria tariffa nazionale nei Paesi dell’Unione Europea senza costi aggiuntivi, nel rispetto delle condizioni previste dal Regolamento Europeo 2016/2286. Il costo delle offerte a pacchetto, delle tariffe a consumo e di chiamate, SMS e Giga aggiuntivi sarà esattamente come in Italia.

L’utilizzo delle offerte nazionali nei Paesi dell’Unione Europea senza sovrapprezzo sarà consentito nell’ambito di viaggi occasionali e nel rispetto dei parametri stabiliti dal Regolamento.

Come vi avevamo anticipato alcuni giorni fa, i  paesi coinvolti sono Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Islanda, Liechtenstein, Norvegia Isole Ahlands, Guadalupa, Saint Martin, Guyana Francese, Martinica, Mayotte, Reunion, Azzorre, Madeira, Gibilterra, Isole Canarie, Ceuta, Melilla, Isole Fær Øer, Isola di Man. In Svizzera, Turchia, Albania, Principato di Monaco e San Marino continueranno a essere valide le attuali tariffe per l’estero.

Vodafone ha voluto precisare che è stato il primo operatore a eliminare il roaming per gli abbonamenti consumer e per l’offerta business a Maggio 2016. I piani Vodafone Red già prevedono infatti chiamate, SMS e Giga inclusi anche all’estero.

Secondo una ricerca Ovum del Marzo 2017, Vodafone è leader nel roaming 4G nei seguenti paesi: Albania, Australia, Repubblica Ceca, Germania, Grecia, Ungheria, India, Irlanda, Italia, Lesotho, Olanda, Nuova Zelanda, Portogallo, Qatar, Romania, Sud Africa, Spagna, Tanzania, Turchia e Regno Unito.

Vodafone informa, all’interno del sito ufficiale, che l’utilizzo delle offerte nazionali nei Paesi dell’Unione Europea senza sovrapprezzo è consentito nel rispetto dei seguenti parametri:

  • legame stabile con l’Italia (stable link), da dimostrare qualora richiesto
  • utilizzo del traffico dati incluso nella tua offerta (Fair Usage Policy) entro i limiti previsti dal Regolamento UE 2016/2286
  • utilizzo corretto e lecito dell’offerta. La tua presenza sul territorio nazionale dovrà essere prevalente rispetto a quella in Europa e il traffico roaming da te effettuato dovrà essere inferiore al 50% del traffico incluso nella tua offerta. Vodafone potrà verificare il rispetto di questi parametri attraverso un monitoraggio di almeno 4 mesi (monitoring)

L’elenco completo di tutti i Paesi dell’Unione europea dove è stato eliminato il roaming e le condizioni di corretto utilizzo sono disponibili su: voda.it/euroroaming (per i clienti business) e voda.it/euroaming (per i clienti consumer)

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, Google+ e iscriviti gratis nel nostro canale @mondomobileweb dell'App Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus


  • Sheldon Cooper

    e gli ultimi per l’utenza ricaricabile consumer.

  • SimoneZ

    bello tutto… ci sono solo queste righe che mi fanno ricredere sulla vericità di questo comunicato “L’utilizzo delle offerte nazionali nei Paesi dell’Unione Europea senza sovrapprezzo sarà consentito nell’ambito di viaggi occasionali e nel rispetto dei parametri stabiliti dal Regolamento.” Mha…. staremo a vedere..

  • gvlfm78

    Non comprendo “il traffico roaming da te effettuato dovrà essere inferiore al 50% del traffico incluso nella tua offerta”. Significa che si può utilizzare solo il 50% dell’offerta? Non è possibile, perché ciò andrebbe contro le regole decise dall’Unione Europea

  • Roberto Dell’Aquila

    Sono stato all’estero un mese fa, Vodafone mi ha fatto pagare 3 euro al giorno per telefonare e navigare, mia moglie e mia figlia con Wind non hanno pagato niente… come fanno a dire di essere stati i primi????