Da Gennaio anche Infostrada aumenta i prezzi?


Anche Infostrada, come avevano fatto in precedenza gli altri gestori del mercato fisso, aumenterà i prezzi del canone mensile delle proprie offerte con una condizionale. Questo aumento partirà per tutti a partire dal 1 Gennaio 2011 se Telecom Italia confermerà l’aumento dei costi di distribuzione della rete telefonica.

Infostrada comunica la modifica dei corrispettivi per i servizi, aumentando di 2 euro il canone mensile di alcune tariffe del mercato della telefonia fissa. Se Telecom ci ripensa la rimodulazione non sarà effettuata, ma il primo ricorso all’Agcom è stato respinto.

Ecco il comunicato di Infostrada:

Telecom Italia prevede di applicare a partire dal 2010 un incremento delle condizioni economiche
all’ingrosso dell’unbundling (“costi ULL”) che gli operatori concorrenti pagano a Telecom Italia stessa per poter fornire i propri servizi ai clienti. L’aumento si aggiunge a quello già applicato da Telecom Italia nel 2009. Tale canone è uno degli elementi più rilevanti del costo industriale sulla base del quale si determina il prezzo dei servizi agli utenti finali. Nonostante il continuo aumento dei canoni di unbundling da parte di Telecom Italia, Infostrada in questi anni ha sempre lasciato invariati i prezzi dei propri abbonamenti, assorbendo nel proprio bilancio tutto l’aggravio dei costi nell’ottica di massima tutela e orientamento verso il Cliente. Al fine di poter continuare a garantire un elevato livello di servizio, oggi per Infostrada è però inevitabile una rimodulazione in aumento dei propri abbonamenti che a partire dal 01 Gennaio 2011 saranno incrementati di due euro al mese, iva inclusa, per le offerte Happy Night, Happy City, Happy Night&Day, Happy Free Day, TuttoIncluso, Absolute ADSL, Super Happy Italy, Happy NoLimit, Happy Italy, Happy 50% Sempre, ZeroCanone. Qualora il predetto incremento dei costi ULL non fosse applicato, Infostrada non procederà alla rimodulazione dei prezzi. Le ricordiamo che, come previsto dall’art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, e a seguito della presente proposta di modifica delle condizioni contrattuali, potrà esercitare, entro 30 giorni dalla data di ricezione della presente comunicazione, il diritto di recesso senza penali mantenendo il prezzo originario del suo piano tariffario fino alla data di efficacia del recesso, dandocene comunicazione con lettera raccomandata A.R. al seguente indirizzo: Wind Telecomunicazioni SpA – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano. Per ulteriori informazioni sulla rimodulazione tariffaria delle offerte di Infostrada, può contattare il servizio Clienti Infostrada 155.

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, Google+ e iscriviti gratis nel nostro canale @mondomobileweb dell'App Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.




Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus