Telefonia Mobile: ecco le “Rimodulazioni Tariffarie” di Aprile 2017


Dopo grandi offerte, ad Aprile e Maggio 2017, sono previste tante modifiche unilaterali da parte di tanti operatori di telefonia mobile (Telecom Italia con brand “Tim”, Vodafone Italia, Wind Tre con brand “3” e brand “Wind”, FastWeb).

Si parte dal 3 Aprile 2017 con TIM che decide di aumentare di 2 euro ogni 4 settimane alcune offerte ricaricabili non più in commercializzazione. In cambio in automatico 2 Giga in più ogni 4 settimane a tempo indeterminato. Alcune opzioni coinvolte sono “Tim Special 400“, “Tim Limited Edition Per Te“, “Tim Special Per Te“, “Tim Super Special Steel“, “Tim Extra Per Te“, “Tim Special Crm“, “Super Tim Special Power“.

In alcuni casi sarà possibile ricevere in regalo Minuti Illimitati verso tutti i numeri nazionali per 30 giorni dall’attivazione o 1 Giga Gratis per 7 giorni dall’attivazione.

A partire dal primo rinnovo 3 Aprile 2017 TIM ha deciso di modificare anche le condizioni di navigazione in caso di superamento della soglia disponibile per alcune offerte. Infatti al superamento dei GIGA disponibile, se il cliente Tim non ha altre opzioni dati attive, Internet si blocca fino alla successiva disponibilità. In precedenza, con alcune offerte, in caso di esaurimento dei Giga disponibili, la velocità di navigazione veniva ridotta a 32kbps fino al successivo rinnovo o attivazione di nuova offerta dati aggiuntiva. In cambio TIM regala 1 Giga Gratis per una settimana dall’attivazione.

Dopo TIM, la settimana successiva arriva il turno di FastWeb. Dal 10 Aprile 2017 tutte le offerte, servizi e promozioni ricaricabili attive di FastWeb Mobile su base mensile si rinnoveranno ogni 4 settimane. In pratica, si pagherà 1 mese in più all’anno.

Le modifiche unilaterali degli operatori di telefonia mobile per i già clienti, non si fermano neanche dopo Pasqua. Dato che lunedì 17 Aprile 2017 è Pasquetta, Vodafone e 3 hanno deciso di “rimodulare” a partire dal 18 Aprile 2017.

A partire dal 18 Aprile 2017 Vodafone introduce il canone su alcuni piani tariffari ricaricabili di 1,96 euro ogni 4 settimane, in cambio ogni domenica chiamate illimitate e 2 GIGA di Internet Mobile in 4G. I clienti Vodafone coinvolti potranno cambiare piano tariffario base, senza canone aggiuntivi, rinunciando alla promozione di minuti e internet della domenica.

A partire dal 18 Aprile 2017, 3 aumenta ad alcuni suoi clienti ricaricabili e abbonamento il costo di rinnovo dell’opzione 4G LTE a 1 euro al mese. I clienti 3Italia interessati dalla modifica del prezzo dell’opzione 4G LTE riceveranno preventiva comunicazione via SMS da parte di H3G. I clienti già coinvolti dalla prima e seconda “modifica contrattuale” del 29 Agosto 2016 e del 22 Novembre 2016, non subiranno nessun altro aumento (perchè già pagano 1 euro al mese).

Per adesso per il 24 Aprile 2017 non è stata comunicata nessuna modifica unilaterale. Ma niente panico, Dal 24 Aprile 2017 Wind cambia le condizioni economiche di alcune opzioni Roaming. Superate le soglie previste del bundle disponibile, le chiamate effettuate nell’Unione Europea (esclusa l’Italia), costeranno 8 centesimi di euro al minuto con uno scatto anticipato di 4 centesimi di euro per i primi 30 secondi, le chiamate ricevute 1,31 centesimi di euro al minuto, gli SMS inviati a 7,32 centesimi di euro caduno e il traffico dati 24,4 centesimi di euro per ogni MB consumato.

Per finire, dal 1° Maggio 2017 il servizio SMS di reperibilità “Ti ho cercato” di 3 aumenterà a 1,50 euro al mese, solo in caso di utilizzo.

In base l’articolo 70, comma 4, del Codice delle Comunicazioni elettroniche, approvato con decreto legislativo n. 259/2003, consente ai gestore di procedere ad una modifica unilaterale delle condizioni tariffarie, facendogli tuttavia obbligo di comunicare con congruo preavviso, non inferiore ad un mese, le modifiche intervenute e di informare contestualmente gli utenti della possibilità di recedere dal contratto senza penali qualora non trovassero convenienza nelle nuove condizioni.

Alcuni anni fa è stata richiesta un interrogazione parlamentare (noi di MondoMobileWeb siamo stati anche citati) in merito alle rimodulazioni tariffarie, ma poi non c’è stata nessuna modifica.

Se non si ferma tutto ciò il consumatore ogni giorno dovrà porre grande attenzione agli sms informativi relativi a opzioni e servizi non richiesti. Il consumatore non può essere costretto a controllare le sue schede ricaricabili ogni volta che riceve un sms “sospetto” e verificare ogni 30 giorni che non ci siano stati prelievi indebiti. Molte volte, inoltre, l’sms può anche non essere letto o persino non arrivare se le sim non sono in quel momento utilizzate.

Noi di MondoMobileWeb.it da quasi 8 anni nella nostra rubrica “Rimodulazioni Tariffarie” cerchiamo di tenervi comunque aggiornati in merito alle modifiche unilaterali dei gestori di telefonia mobile perchè non esistono solo le offerte. Quando si cambia operatore si deve anche valutare quanto può durare la convenienza dell’offerta scelta.

Pubblicato prima volta 16 Marzo 2017 01:36, aggiornato 24 Marzo 2017 00:24

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, Google+ e iscriviti gratis nel nostro canale @mondomobileweb dell'App Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus


  • McFriend

    Salve.. Queste rimodulazioni sono una vera vergogna. Ma la cosa che più mi infastidisce è che noi consumatori non siamo tutelati da nessuno. Lo Stato, le agenzie che dovrebbero difendere il consumatore, tutti spariti e noi lasciati alla mercé di queste multinazionali che possono fare quello che gli pare

  • Casper

    Stanno diventando una roba selvaggia queste rimodulazioni. Più che altro la pratica scorretta è lo stipulare un contratto con certe condizioni economiche salvo poi cambiarle unilateralmente estorcendo soldi al cliente che non è attento a queste cose. Aggiungiamoci tutti i vari rincari dalla benzina, ai prodotti del supermercato, alle tasse comunali e non, all’IVA che aumenterà a breve e aggiungiamo ulteriormente il fatto che gli stipendi non seguono lo stesso ritmo di crescita e potremo osservare il nostro potere d’acquisto precipitare in picchiata. Credo sia ora di iniziare a puntare i piedi, magari qualche petizione tramite change, avaaz ecc, di sicuro, nel caso degli operatori, sarebbe salutare per tutti promuovere delle MNP di massa in modo che i clienti a chiedere portabilità da un giorno all’altro siano milioni. In questo modo il messaggio “ci avete rotto il biiiip” credo gli possa arrivare forte e chiaro. Offerte ce ne sono un sacco, saltando da un operatore all’altro si possono ottenere tariffe vantaggiose. La cosa importante sarebbe trovare uno strumento per accordarci tutti insieme e seguire un iter preciso del tipo “oggi rimodula tim, tutti via da tim, domani rimodula vodafone, tutti via da vodafone”. Poi magari si rientra con offerte migliori ma credo che il lavoro che dovrebbero sostenere per evadere le MNP tutte insieme, abbinato magari ad una petizione bella chiara, li farebbe riflettere meglio sul loro modo scorretto di agire.

  • davide

    salve, è passato già un giorno da quando ho fatto cambio tariffa con vodafone dalla 19 alla 25 ed ancora nulla… sapete quanto tempo passa prima del cambio?

  • Roberto Bruno

    buongiorno ieri ho fatto una mnp verso tim informandomi dei prezzi su 3 diversi rivenditori autorizzati ho riscontrato delle notevoli differenze 10euro(offerta 7euro+sim) 15euro(offerta 7euro+sim+1euro) 20euro(offerta 7euro+sim+1euro) come mai è possibile tutto cio

  • Casper

    Buongiorno, purtroppo non so che dire. Immagino che ogni negoziante voglia il suo margine di guadagno ed applichi il proprio ricarico sul prezzo di vendita di tim. Dovrebbe chiedere a chi lavora nel settore. Io sono solo un consumatore incaxxato per i continui aumenti di ogni cosa e per la staticità delle buste paga che contribuiscono ogni anno ad abbassare il nostro potere d’acquisto.

  • blost

    Non esiste l’AntiTrust in Italia, il Governo è sotto paga delle multinazionali e i cittadini dormono tranquilli, non c’è nulla che turbi la loro voglia di sonnecchiare felici fra una rimodulazione e l’altra.
    Forse quindi il problema non esiste… 🙂

  • Marco Giacomucci

    Ottimo … concordo pienamente

  • Tiwi

    per fortuna alla rimodulazione vodafone si può scampare..mi chiedo però, quanti dei 22 mln di clienti lo sapranno 🙁

  • Karl Paravis

    Dalle rimodulazione potremmo difenderci anche da subito se davvero volessimo: Coopmobile e NoiTel per esempio, hanno una copertura eccellente perchè usano la stessa rete di TIM, non fanno rimodulazioni, hanno tariffe vantagiose, inoltre, almeno per Coop, il Ti Ho Cercato non è a pagamento. Io con questi 2 mi sono trovato benissimo. In attesa dei francesi di Iliad che gli farà abbassare definitivamente la cresta (si spera), le alternative comunque ci sono. Dobbiamo solo essere più aperti mentalmente.

  • roby_vi

    Ciao.
    Scusa, visto che sono uno dei tanti ad aver ricevuto l’SMS della Vodafone, mi dai indicazioni su come “scampare” a questi 49 cent/settimana.
    Per la precisione, da fine gennaio 2017 sono passato a Vodafone dalla H3G sfruttando la promo “Special 4Gb” (1.000 minuti e 4 Gb in 4g a 7euro/28gg) che mi è stata attivata su una tariffa base, ovvero “Vodafone 19”, fin qui tutto bene.
    Il 15/03 mi arriva un SMS in cui mi avverte che dal 18/04/2017 dovrò pagare 49 cent/settimana in più.
    Ti ringrazio anticipatamente dell’info.

  • Tiwi

    basta seguire la guida qui su mondomobile 😀
    vai nella tua area personale sul sito vodafone tramite pc, e cambia con la “senza scatto new”, che NON verrà rimodulata, ed ha sms a 7cent 😀
    il cambio è gratuito

  • roby_vi

    che tu sappia posso fare il cambio senza “controindicazioni” anche chiamando il 42593? perché dalla mia area clienti (ho provato da PC con Win10 con Chrome o IE) quando provo a cambiare piano mi dice che la pagina non esiste… grazie

  • Tiwi

    io l’ho fatto tramite sito, ma molto tempo fa..
    penso che tramite numeri puoi passare a vodafone 25, ma non saprei con certezza, non ho provato; magari aspetta domani o lunedi e riprova

  • m Arch Tom’s on Bar N Ass

    @blost – l’anti-trust non e’ altro che un regolatore ( ministero ) che si occupa anche di vigilare su attivita’ operative e commerciali nel mercato e di eliminare ovvero rimuovere quelle attivita’ illecite come ad es. pratica commerciale scorretta, pubblicita’ ingannevole, boicottaggio di gruppo e monopolio illegale del mercato. Come tutte quelle attvita’ istituzionali che regolano e vigilano su commercianti e imprese commerciali che vogliono essere operativi nel mercato UE ( 27 stati membri dell’ unione ), l’anti-trust e’ un attivita’ consolidata ” nelle mani ” di istituzioni dell’UE e che segue il parlamento di bruxelles, occupandosi principalmente di regolamentare scambi commerciali e attività nel settore del commercio e in seguito agli accordi di libero scambio ( EFTA , free trade area in europa ) ovvero libera circolazione di merci ( e persone per l’area schengen ). DRAFT

  • m Arch Tom’s on Bar N Ass

    @blost:disqus l’anti-trust non e’ altro che un regolatore ( ministero ) che si occupa anche di vigilare su attivita’ operative e commerciali nel mercato di riferimento ed eliminando poi ( ovvero rimuovendo ) quelle attivita’ illecite come ad es. boicottaggio di gruppo, monopolio illegale del mercato, pratica commerciale scorretta, pubblicità ingannevole e ogni altra attività illecita e incl., senza farne tuttavia un limite, contrabbando e ricettazione di merce illegalmente importata; riciclaggio di denaro sporco.

    Come tutte quelle istituzioni che regolano e che vigilano su attivita’ di commercianti e di imprese commerciali nel mercato UE ( 27 stati membri dell’ unione ), l’anti-trust emette provvedimenti e l’attivita’ diviene consolidata “nelle mani” di un’istituzione dell’UE che segue il parlamento di bruxelles, occupandosi principalmente di regolamentare scambi commerciali e quelle attività nel settore del commercio che sono sempre subordinate agli accordi per il libero scambio ( EFTA , free trade area in europa ) ovvero libera circolazione delle merci ( … e persone, per l’area schengen ). DRAFT

  • Giuseppe Scaffidi Fonti

    Perfettamente d’accordo con tutto ciò che affermate nell’articolo. La rimodulazione secondo me è un’operazione illecita che rende i clienti completamente succubi delle società telefoniche. Sarebbe ora che il governo la finisca di fare gli interessi di queste ultime (perché il problema è questo, diciamocelo chiaramente) e pensi finalmente a tutelare il cittadino.

  • alfio

    Buongiorno a tutti e grazie al sito che dà una mano notevole a tutti noi. Volevo chiedervi: Sono passato da wind a tim con la tariffa Tim Special Super minuti illimitati verso tutti e 3 giga di internet ogni 28 giorni a 7 euro. Sapete per caso se anche questa offerta a breve potrebbe risentire della rimodulazione? grazie a tutti e complimenti al sito.