Volantino Fake “Truffa ai cellulari” non è un volantino diffuso dalla Federconsumatori


Sta circolando, anche attraverso chat e sistemi di messaggistica istantanea, un volantino attribuito alla Federconsumatori su una presunta “truffa sui cellulari“. Il volantino bufala è stato creato da più di 10 anni, all’interno del volantino è presente un numero inesistente, un dominio falso, una tariffa falsa, il brand Omnitel sostituito da Vodafone da anni.

volantinobufala1

Nel volantino bufala c’è scritto: “Truffa sui Cellulari. Se riesci inoltra a più persone. Se ricevete un messaggio sul vostro cellulare che vi prega di richiamare il numero 0141455414 oppure vi chiamano con questo numero visualizzato, non rispondete e non richiamate per nessun motivo. Se rispondete alla sola risposta vi vengono addebitati 50 euro, più 2,50 euro per secondo di conversazione che non sentirete perchè il telefono sarà muto ma continueranno a spendere i vostri soldi. Se avete una ricaricabile la prosciugano interamente alla risposta. Se vi chiamano spacciandosi per il vostro provider Omnitel Tim o Wind e vi chiedono di inserire un codice per utilizzare ad esempio i programmi Java oppure per ottimizzare le funzione del vostro cellulare, non fate nulla e riagganciate immediatamente perchè vi stanno clonando la Sim. Informate il maggior numero di persone possibile.

Federconsumatori ha comunicato: “In realtà è un falso, non è stato diffuso dalla nostra Associazione e la truffa descritta al suo interno non risulta attendibile“.

Il volantino arriva da parte dei nostri contatti, ignari della bufala. Negli ultimi anni le catene di Sant’Antonio si trovano su Whatsapp ma anche su altre applicazioni di messaggistica istantanea (Telegram, Viber, WeChat). Grazie a queste catene, molte notizie false, continuano ad essere diffuse negli anni.

Su questo volantino “fake” se ne era già occupato il Disinformatico nel lontano 2006, il quale ha fatto una lunga ricostruzione della diffusione della bufala partita dalla Francia, ricordando che il volantino attribuito a Federconsumatori era a sua volta falso secondo quanto annunciato dalla stessa associazione più volte nel corso degli anni. Dopo questi anni ancora questo volantino falso ritorna in circolazione.

Anche noi di MondoMobileWeb abbiamo ricevuto dai nostri contatti questo falso volantino, abbiamo risposto ai nostri contatti ripubblicando il volantino scrivendo “Bufala” al centro dell’immagine. Sarebbe il caso di comunicare questo avviso a tutti i vostri amici che vi inviano questo volantino. Ricordiamo che questo volantino Fake non è stato creato da Federconsumatori.

 

Se questa pagina di MondoMobileWeb ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, canale @mondomobileweb di Telegram, Google+ e iscriviti alla newsletter per ricevere tante informazioni e consigli utili! Se vuoi accettiamo anche una piccola donazione.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus


  • 3nr1c0

    purtroppo le persone ormai nn leggono piu nulla, girano subito a tutti queste catene del cazz.. per apparire piu informati degli altri, Se leggessero bene forse si porrebbero la domanda sul provider Omnite che da 15 anni nn esiste piu, quindi sto volantino gira da almeno 15 anni. Poi forse potrebbero anche accorgersi che è stato dattiloscritto

  • DonZap

    La cosa più buffa, Il Secolo XIX ha creduto alla bufala. In più ha fatto anche un articolo dedicato:
    http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2016/11/15/ASPC4X7E-allarme_prosciuga_cellulare.shtml

  • Massimiliano

    Ma ancora più buffo è il fatto che la Federconsumatori, intervistata dal giornale, conferma tutto.

  • 3nr1c0

    nn ci posso credere, ma che giornalista è questo del secolo XIX, fossi il capo redattore lo rimanderei a far gavetta, dai manco legge il comunicato e spande allarmismo..