Acotel dopo le perdite di 6,9 milioni di euro sta pensando di vendere Nòverca Srl


acotel_tlcNel mondo della telefonia mobile esiste anche l’intermediario tra i gestori di rete (MNO) e i gestori virtuali. L’intermediario si chiama MVNE (Mobile Virtual Network Enabler) e gestisce una licenza d’accesso allo spettro radio e l’infrastruttura necessaria per garantire l’accesso all’utenza per conto di società terze e metterà a disposizione queste infrastruttre tecniche agli operatori virtuali interessati.

In Italia come aggregatore c’è anche Nòverca S.R.L. di AcoTel TLC. AcoTel MVNE utilizza in Italia la copertura della rete mobile TIM. I clienti di AcoTEL TLC più conosciuti sono NoiTel Mobile, Linkem Mobile e Ringo Mobile.

Linkem S.p.A. ha richiesto un suo Mobile Network Code (38) al Dipartimento Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico, ma questa è un’altra storia.

AcoTel MVNE è un’aggregatore sia per i gestori virtuali con licenza ATR (Air Time Reseller) e sia per i gestori con licenza ESP (Enhanced Service Provider). Dal 23 Febbraio 2016 NoiTel Mobile ha cambiato licenza da ATR a ESP.

novercaAcotel Group ha annunciato alcuni giorni fa tramite un comunicato stampa, come anticipato da Mvno.News, la dimissione del segmento MVNA (Mobile Virtual Network Aggregator) dell’area di business AcoTel TLC.

Il Consiglio di Amministrazione del gruppo AcoTel ha approvato la relazione semestrale consolidata al 30 Giugno 2016. Ricavi a 11,7 milioni di euro (19,4 milioni di euro nel 1° semestre 2015); EBITDA a -3,6 milioni di euro (-3,5 milioni di euro nel 1° semestre 2015); EBIT a -4,1 milioni di euro (-3,9 milioni di euro nel 1° semestre 2015). Risultato netto a -6,9 milioni di euro (-2,3 milioni di euro nel 1° semestre 2015).

Ecco il comunicato stampa: “Nel corso del 1° semestre 2016, il Gruppo ha concentrato il suo impegno nelle attività di sviluppo dei prodotti e dei servizi per il monitoraggio dei consumi energetici, dei servizi di programmatic advertising e nella commercializzazione dei prodotti e dei servizi già da tempo offerti nei mercati di riferimento. Nello stesso periodo il Gruppo ha portato avanti alcune iniziative strategiche funzionali alla rifocalizzazione delle proprie attività nell’ambito dei cosiddetti servizi di smart metering ed energy managment.

In tale ambito la controllata AEM Acotel Engineering and Manufacturing S.p.A. ha sottoscritto, a maggio 2016, un contratto con la controllata Noverca S.r.l. per la fornitura di servizi wholesale funzionale a consentirle di svolgere autonomamente l’attività di Enhanced Service Provider (ESP) allo scopo di fornire servizi di monitoraggio energetico evoluto alla propria clientela nell’ambito dei servizi smart metering mediante l’impiego di servizi Machine to Machine (M2M) svolti con tecnologia radiomobile.

Parallelamente sono state condotte trattative volte alla dismissione dell’intero segmento Mobile Virtual Network Aggregator dell’area di business Acotel TLC, ritenuto non più strettamente necessario alle attività commerciali erogate con il brand Acotel NET.

Una controparte di assoluto rilievo ha formalizzato un’offerta d’acquisto della Noverca S.r.l., società che svolge il ruolo di abilitatore tecnologico nel mercato italiano degli operatori mobili virtuali (MVNO, Mobile Virtual Network Operator) attraverso la piattaforma di proprietà sviluppata internamente. Quindi Acotel, dopo aver chiuso Nòverca Full MVNO, sta pensando di lasciare il mercato italiano degli operatori mobili virtuali.

Via
Comunicato Stampa

 

Se questa pagina di MondoMobileWeb ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, canale @mondomobileweb di Telegram, Google+ e iscriviti alla newsletter per ricevere tante informazioni e consigli utili! Se vuoi accettiamo anche una piccola donazione.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus