Gestori Telefonici: no costi di ricarica? Rimoduliamo!


penDopo Decreto Bersani i gestori telefonici italiani hanno deciso di rimodulare, ecco cosa è successo…

Primavera 2007 Wind aumenta la tariffa Wind 10 a Wind 12 per andare contro il governo Prodi a causa del decreto Bersani contro costi di ricarica. Elimina lo sconto del 50% sulle telefonate superiori a 3 minuti per la tariffa Sempre Light, che diventa Senza Scatto New a 24 centesimi al minuto. A causa delle grosse perdite, nell’Estate 2007 ci ripensa, fa uscire Super Senza Scatto (molto conveniente), senza obbligi di ricarica e Wind 9 in edizione limitata. Nel frattempo TIM comunica che loro non modificano nessuna tariffa. I clienti rimodulati hanno avuto la possibilità di cambiare piano in modo gratuito.

Autunno 2007 H3G nel settembre 2007 rimodula la storica tariffa Super Tua Più con un meccanismo di autoricarica, sia con le chiamate e sia con gli sms ricevuti. Alcuni clienti sono riusciti a consevare più di 1000 euro di autoricarica. Con la rimodulazione viene inserita la scadenza del bonus autoricaricato e, in più, sono aumentate di 2 centesimi al minuto le chiamate verso tutti. Infine, vengono effettuate delle ulteriori rimodulazioni per altre tariffe. In seguito, H3G inserisce delle nuove tariffe convenienti con obbligo di ricarica ogni mese solare. Ad ottobre rimodula il credito residuo: tutti i clienti che hanno ricevuto autoricariche negli ultimi anni devono consumare il proprio credito entro 31 dicembre 2008. I clienti con crediti 1.000 euro hanno avuto pochissimi mesi per trasferire il proprio credito in altri gestori oppure consumare tutto velocemente. I clienti rimodulati hanno avuto la possibilità di cambiare piano in modo gratuito, in più hanno avuto qualche opzione gratuita da parte di H3G.

Estate 2008 TIM comincia ad eliminare la possibilità di attivare promozioni convenienti, inserisce nel mercato TIM CHIARA, una delle tariffe peggiori del mercato. Rimodula tante tariffe TIM di 3 centesimi al minuto a partire da Ottobre. Anche la storica Tim Tribù Old che permetteva di chiamare 1 centesimo al minuto tutti numeri Tribù viene toccato. Una vitamina passa da 25 centesimi a 1 euro, con aumento del 400% per tutte le persone che usavano una vitamina al giorno per chiamare e niente di più. I clienti che vogliono cambiare piano devono pagare 9 euro ed entro 48 ore hanno ricevuto un bonus di 9 euro da consumare verso tutti.Vodafone fa la stessa cosa: modifica 31 piani tariffari. In alcuni casi gli aumenti neanche si vedono, ma in altri casi aumenti sono superiori a 170%. Basti pensare ad una tariffa storica come Al Secondo senza scatto alla risposta che passa con lo scatto alla risposta di 16 centesimi verso tutti. Vodafone regala una promozione per scusarsi, la possibilità di cambiare piano tariffario a pagamento che sarà rimborsato sotto forma di ricarica verso tutti. In promozione fino al 30 settembre 2008 alcuni piani tariffari non si paga per tutti il costo del cambio piano, ma è evidente che sono peggiori.

Questo non si chiama “cartello”??? “Sono sopratutto TIM e VODAFONE a creare un cartello” fanno pensare ai propri clienti, rimodulando nello stesso periodo. Ormai possono fare quello che vogliono: le tariffe storiche sono state rovinate in pochi secondi con queste rimodulazioni. E pensare che quando si dovevano attivare, si è speso 8-9 euro di cambio piano…

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, Google+ e iscriviti gratis nel nostro canale @mondomobileweb dell'App Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus