Bip Mobile: “Noi lottiamo contro le lobby degli operatori italiani”


bipmobileIl 30 Dicembre 2013 Telogic interrompe la fornitura dei servizi a Bip Mobile. I clienti Bip Mobile ormai da più di 13 giorni non riescono ad effettuare nessun traffico voce in entrata e in uscita. Il servizio clienti Bip Mobile continua ad essere sospeso. Bip Mobile in data odierna ha aggiornato il suo sito ufficiale scrivendo un nuovo comunicato con il titolo: “A beneficio di tutti i nostri clienti e per coloro che ancora ci sostengono!“. In più Bip Mobile vuole evidenziare che è ancora viva, forse contro chi dice è fallita in modo falso.Pubblichiamo il comunicato stampa di Bip Mobile del 12 Gennaio 2014:

Ci sentiamo in obbligo verso i nostri clienti di far chiarezza su alcune questioni e, in ogni caso, di tenerli aggiornati circa l’evoluzione di tutta la vicenda.

Il 7 gennaio sì è tenuto l’incontro presso l’AGCOM unitamente a Telogic (rappresentata dal socio unico Terra Spa) ed H3G.

Durante l’incontro Bip ha chiesto la riattivazione dei servizi e ha dato la propria disponibilità ad aumentare il numero di MNP giornaliere sino al valore ritenuto necessario per eliminare il problema delle code nel port out per i clienti che decidono di cambiare operatore.

Inoltre, vi vogliamo informare che abbiamo formalmente richiesto a Telogic la riattivazione del servizio VOCE IN ENTRATA, considerato che non comporta alcun costo né per Telogic né per H3G. Al momento Telogic ci ha dato la sua disponibilità alla riattivazione dei suddetti servizi “previa espressa richiesta in tal senso da parte dell’Autorità”, la quale, da noi prontamente sollecitata in tal senso, sta valutando come comportarsi.

Riguardo alle affermazioni apparse nel comunicato di Terra del 7 gennaio, secondo la quale “…Dopo mesi di trattative Terra e il management di Bip arrivano ad un accordo per il passaggio di consegne dell’operatore mobile….”, siamo costretti, nostro malgrado, a rilevarne l’assoluta falsità!

La verità è che non fu MAI raggiunto alcun accordo poiché, sin da subito, per il tramite dei nostri legali, avevamo chiaramente manifestato l’esigenza che l’accordo prevedesse alcune condizioni non negoziabili a tutela dei dipendenti di BIP e della continuità del servizio verso i clienti, proprio per consentire a Bip di affrontare un percorso giudiziale per la soluzione della crisi di liquidità che destinasse tutte le risorse dell’impresa alla soddisfazione dei creditori di questa, non a vantaggio di chi (Terra) aveva intenzione di rilevare l’azienda.

È utile far presente che Terra, a mezzo del suo Presidente (Sauro Landi):

1. pretendeva di affittare inizialmente l’intera azienda di Bip pagando un canone mensile di soli 6.000 euro al mese, riservandosi la mera facoltà di acquistare successivamente l’intera azienda per soli 1,5 milioni di euro! Ciò non avrebbe assolutamente consentito alcuna dignitosa soddisfazione dei creditori di BIP;
2. durante i mesi di trattative aveva formulato un’offerta lavorativa al capo tecnico di BIP, sottraendolo all’azienda;
3. nel frattempo, all’insaputa di Bip, aveva rilevato Telogic (dal fallimento della controllante danese) divenendone unico socio.
In realtà, quindi, il mancato accordo con Terra è dipeso dalle condizioni inaccettabili che lei ci voleva imporre ed è stato la causa scatenante che ha condotto al noto distacco dei servizi (per il tramite della controllata Telogic) con modalità e tempi che lasciano pensare più ad una “vendetta” che non ad una effettiva esigenza di business

Infine, ci teniamo a precisare che, se è assolutamente vero che successivamente al distacco del servizio (30 dicembre) si è verificato lo spiacevole inconveniente dell’ulteriore erosione del credito sulle SIM,è altrettanto vero che tale circostanza, per espressa ammissione, è ascrivibile esclusivamente alla gestione tecnica della piattaforma di Telogic e, a tal riguardo, l’AGCOM anche in nostra presenza ha INTIMATO a Telogic di RIPRISTINARE la situazione del credito dei clienti Bip al 30 dicembre.

Questo lungo e forse noioso comunicato è doveroso nei confronti di tutti i clienti che hanno creduto in noi fino ad oggi, che ancora ci sostengono e che come noi lottano per un libero mercato delle tariffe e contro le lobby degli operatori italiani.

Nonostante tutto, siamo ancora vivi e niente e nessuno ci impedirà di continuare a difendere i nostri e i vostri diritti, fino alla fine….

Grazie Grazie Grazie. Firmato Bip Mobile SPA

Anche la settimana scorsa Bip Mobile aveva pubblicato comunicato, poi c’è stata una risposta di Telogic/Terra e H3G. Vediamo se ci sarà la risposta di Telogic/Terra.  Intanto si scopre tramite Il Sole 24 Ore Bip Mobile non ha pagato neanche Publitalia per la pubblicità. Nel frattempo i clienti rimangono senza linea mobile, per maggiori informazioni su tutta la storia vi invitiamo leggere la pagina liveblog del caso Bip Mobile.

Fateci sapere nei commenti di questa pagina cosa pensate di tutta questa storia (rispettando la netiquette e il buon senso). Per i commenti su black out di Bip Mobile vi invitiamo scrivere direttamente nella pagina liveblog del caso Bip Mobile.

 

Se questa pagina di MondoMobileWeb ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, canale @mondomobileweb di Telegram, Google+ e iscriviti alla newsletter per ricevere tante informazioni e consigli utili! Se vuoi accettiamo anche una piccola donazione.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus


  • GiByMobile

    La famiglia Giacomini in questo comunicato pubblicato su sito bip (scommetto nelle prossime ore scompare di nuovo) sottilineando che Terra S.p.A. è di Sauro Landi. Ma come mai? Intanto Bip non ha pagato nessuno, spero almeno ha pagato i suoi lavoratori. Ricordo Giacomini che Terra S.p.A. è anche socio di Bip Mobile con alcune azioni, anche se maggior percentuale di azioni è della società One Italia della famiglia Giacomini. Come mai? Ma chi è Sauro Landi? Sauro Landi appartiene alla famiglia Landi del gruppo Eutelia, anche lui è sotto accusa in questi giorni nel processo di appello. Invece suo fratello Samuele Landi è stato condannato nel processo di primo grado di bancarotta fraudolenta, ancora oggi è latitante.