Marco Patuano: “Ecco il nuovo piano strategico 2014-2016 di Telecom Italia”


telecomitaliaL’Amministratore Delegato di Telecom Italia, Marco Patuano, ha incontrato oggi le Organizzazioni Sindacali per illustrare il nuovo piano industriale 2014-2016, focalizzato sull’accelerazione e riqualificazione degli investimenti per le reti di nuova generazione fisse e mobili, sullo sviluppo di servizi innovativi convergenti e sul rafforzamento della situazione patrimoniale.

Nello specifico, il nuovo piano industriale prevede un programma di investimenti che nel triennio 2014-2016 sarà pari a circa 9 miliardi di euro in Italia, di cui 3,4 miliardi destinati alle tecnologie di ultima generazione per lo sviluppo dell’ultrabroadband fisso e mobile, e alla realizzazione di nuovi data center  per il cloud computing.

“Grazie a questo incremento significativo rispetto al precedente piano 2013-2015 degli investimenti innovativi – ha detto Patuano – al 2016 l’NGN raggiungerà oltre il 50% della popolazione; LTE mobile coprirà l’80% della popolazione, dando un notevole contributo al conseguimento degli obiettivi previsti dall’Agenda Digitale europea”.

Patuano ha ricordato che il piano è integrato con misure di supporto volte al rafforzamento patrimoniale del Gruppo che contribuiranno per circa 4 miliardi di euro complessivi. Tali azioni prevedono: l’emissione di bond a conversione obbligatoria in azioni Telecom Italia per un massimale di 1,3 miliardi di euro; la cessione della partecipazione in Telecom Argentina; la valorizzazione delle torri in Italia, delle torri in Brasile e dei multiplex di TI Media.

Per quanto riguarda la rete di accesso, è stata confermata alle Organizzazioni Sindacali, la volontà di proseguire nel progetto di separazione funzionale dell’infrastruttura, dando priorità alla realizzazione del modello di “Equivalence of Input” (EoI)”. “L’Equivalence of Input – ha spiegato Patuano – è coerente con le raccomandazioni della Comunità Europea e rappresenterà un’eccellenza in materia di parità di trattamento nella fornitura di servizi”.

Sul piano internazionale, l’Amministratore Delegato di Telecom Italia ha confermato la strategicità del Brasile che continua a rappresentare per Telecom Italia un mercato core. “Tim Brasil è un attivo strategico del Gruppo dove vogliamo continuare a crescere e aumentare i nostri investimenti. In Brasile, si continuerà a valorizzare la componente tradizionale basata sulla Voce, accelerando al contempo sul segmento Dati attraverso lo sviluppo delle infrastrutture 3G e 4G. I Capex sull’arco di Piano saranno superiori a 11 miliardi di reais”, ha detto Patuano.

Particolare attenzione è stata poi rivolta ai temi legati all’occupazione, allo sviluppo industriale dell’azienda e alle riqualificazioni professionali derivanti dalla crescente spinta all’innovazione tecnologica. Questo avverrà anche grazie ad un percorso di arricchimento del mix professionale e generazionale, ad una più incisiva politica di miglioramento della produttività aziendale e alla semplificazione dei processi anche al fine di tutelare i livelli occupazionali. Tale programma, che tiene fede all’accordo siglato lo scorso 27 marzo, sarà attuato attraverso un continuo confronto con le organizzazioni sindacali.

Comunicato Stampa

 

Se questa pagina di MondoMobileWeb ti è piaciuta e ti è stata d’aiuto, non perdere tempo, condividila sui social network! Clicca "Mi Piace" sulla pagina ufficiale di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, canale @mondomobileweb di Telegram, Google+ e iscriviti alla newsletter per ricevere tante informazioni e consigli utili! Se vuoi accettiamo anche una piccola donazione.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus