1 telefonino su 5 ha partecipato allo sciopero
Intesa Consumatori ha chiesto di scioperare per 2 ore giovedì 15


Dopo lo sciopero in Francia che ha portato ad una diminuzione degli sms da 15 centesimi a 9 centesimi (al gestore un sms costa il 90% in meno), è arrivato in Italia il primo sciopero contro i gestori telefonici. Il governo è molto soddisfatto della liberazione delle Telecomunicazioni, ma l’Intesa Consumatori invece non è soddisfatta degli aumenti degli sms, scatti alla risposta inutili, promozioni truffaldine, chiamate ai telefoni fissi a prezzi da capogiro, servizi inutili, mancanza di informazione sul roaming internazionale (già denunciato alla Commissione Europea).

Lo sciopero consisteva di spegnere il proprio telefonino dalle ore 12 alle ore 14 di giovedì 15 Luglio 2004: nessuna telefonata effettuata e ricevuta, nessun sms spedito, nessun mms inviato o ricevuto. Circa 8 milioni di cittadini italiani hanno aderito allo sciopero secondo l’Intesa Consumatori che pensa di scioperare la prossima volta 24 ore se non si apre una trattativa, invece i gestori sostengono che nessuno ha aderito allo sciopero.

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, Google+ e iscriviti gratis nel nostro canale @mondomobileweb dell'App Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus